Rally: Secondo successo in carriera per Basso al Roma Capitale

3 minuti di lettura

Sul podio anche Andrea Crugnola e Norbert Herczig ROMA (ITALPRESS) – Sono Giandomenico Basso e Lorenzo Granai, su Skoda Fabia Evo della scuderia Movisport, a conquistare il successo nel Rally di Roma Capitale, terzo round del FIA European Rally Championship e quinto del Campionato Italiano Rally Sparco. Il pilota trevigiano di Cavaso del Tomba ha così concretizzato il secondo sigillo nella gara capitolina dopo quello del 2019, togliendosi ancora una volta la soddisfazione di aver dimostrato il suo valore sul palcoscenico europeo. La sfida per la vittoria è stata davvero spettacolare, con un confronto che ha contrapposto Basso e Andrea Crugnola, navigato da Pietro Ometto, sulla Hyundai i20 di Hyundai Rally Team Italia. Il campione italiano in carica è partito con grande determinazione vincendo la spettacolo inaugurale alle Terme di Caracalla, evento nell'evento di questa edizione, e replicandosi per tutta la prima tappa che lo ha visto concludere in testa. Sulla SS8, seconda speciale della giornata di domenica, Crugnola è stato però vittima di una foratura che lo ha visto perdere oltre 25 secondi e con essi la testa della corsa. Caparbio e determinato, Crugnola non ha certo gettato la spugna e al termine è giunto secondo sul traguardo con 35"8 secondi di distacco. Alle spalle dei primi due, a 40"4 secondi, ha completato il podio un ottimo Norbert Herczig navigato su Ramon Ferencz (Skoda Fabia Evo/Skoda Rally Team Hungaria). Il pilota ungherese si è messo in luce in una straordinaria ultima prova speciale quando è riuscito ad ottenere il miglior tempo e a superare Efren Llarena con Sara Fernandez, su Skoda Fabia Evo (Rallye Team Spain), protagonisti a loro volta in modo particolare nella seconda tappa dove hanno anche vinto il primo passaggio su "Santopadre-Arpino", la speciale più lunga dell'edizione 2021. L'equipaggio spagnolo ha chiuso quarto. Capitolo a parte quello relativo al Rally di Roma Capitale Cup, l'evento nazionale che ha visto l'esordio assoluto a livello mondiale di un monomarca Toyota, la nuova ed attesissima GR Yaris Rally Cup. Il confronto animato dalle Toyota Yaris è stato particolarmente avvincente ed ha contrapposto in una bella lotta Alessandro Ciardi, in coppia con Alessandro Tondini, Federico Romagnoli e Monica Rubinelli,e il finlandese Markus Manninen navigato dal connazionale Teemu Sillanpaa che si è pure tolto la soddisfazione di segnare lo scratch sulla prova più lunga, la "Santopadre-Arpino". (ITALPRESS). glb/com 25-Lug-21 20:17

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Fiorentina, Italiano “Vlahovic con giusto spirito, non si discute”

Articolo successivo

Euro2020: Di Lorenzo “Non ce ne rendiamo ancora conto”

0  0,00