Anna Nicholson, ingegnere Nissan, alle Paralimpiadi di Tokyo

2 minuti di lettura

Anna Nicholson, ingegnere presso lo stabilimento Nissan di Sunderland, raggiungera' il Giappone per partecipare ai Giochi Paralimpici 2021 di Tokyo. Infatti, dopo le eccezionali prestazioni nei turni di qualificazione, Anna Nicholson, 26 anni e affetta da paralisi cerebrale, rappresentera' il Team GB nel lancio del peso F35. "Sono orgogliosa di essere stata selezionata per rappresentare la Gran Bretagna ai Giochi Paralimpici: e' il mio sogno da dieci anni" ha dichiarato Anna Nicholson. "Il team in Nissan mi ha supportato molto durante gli allenamenti e mi aiuta costantemente a trovare un ottimo equilibrio tra vita professionale e sportiva. Non vedo l'ora di visitare il Giappone, non solo come rappresentante della squadra paralimpica della Gran Bretagna, ma anche come parte del team Nissan." Originaria di Carlisle, Anna ha mostrato per la prima volta il suo talento durante gli anni scolastici e gareggia a livello professionale dall'eta' di 15 anni. Ha una laurea in ingegneria chimica ed e' entrata a far parte del dipartimento Trim and Chassis di Nissan nel 2017. Attualmente lavora alla produzione del nuovo Qashqai, di LEAF e Juke. "Anna e' un membro di grande valore della squadra di Nissan e un modello eccezionale per tutti noi. La sua capacita' di combinare l'eccellenza sul lavoro con la competizione agonistica ai massimi livelli dimostra cio' che si puo' ottenere attraverso il talento, il duro lavoro e la dedizione" ha dichiarato Alan Johnson, Vice President, Manufacturing, presso lo stabilimento Nissan Sunderland. "Tutto il team dello stabilimento e' orgoglioso di Anna e le auguriamo buona fortuna per la sua esperienza a Tokyo". Anna partira' per il Giappone il 17 agosto e vi rimarra' per tutta la durata dei giochi. La sua competizione individuale si svolgera' il 2 settembre. (ITALPRESS). tvi/com 13-Ago-21 13:45

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Ricerca sulla depurazione in Calabria, 500 mila euro per due progetti

Articolo successivo

È morto Gino Strada, fondatore di Emergency

0  0,00