/

Addio a Gianfranco DʼAngelo, una vita a far sorridere il pubblico

2 minuti di lettura

E’ morto a Roma nella notte fra il 14 e il 15 agosto al Policlinico Gemelli l’attore Gianfranco D’Angelo, avrebbe compiuto 85 anni il 19 agosto. Comico, cabarettista e doppiatore a darne notizia in una nota è il suo ufficio stampa.

D’Angelo, debutta in Rai all’inizio degli anni ’70, in vari programmi insieme ai Big dell’epoca, da Raffaella Carrà a Sandra Milo. Ha fatto parte del gruppo del Bagaglino con Pippo Franco e ha recitato in molti film, a teatro e in televisione, dove ha partecipato a programmi storici come Drive in, dove il successo sarà clamoroso e  diventerà un protagonista assoluto regalando personaggi come Has Fidanken, il giornalista Gervasetto, senza contare le imitazioni di Raffaella Carrà, Pippo Baudo e Marina Lante della Rovere, con battute passate alla storia (“Un omaccione, con due baffetti da sparviero…”).

Con Ricci il sodalizio prosegue con “Odiens”  dove nel 1988, conduce con Ezio Greggio e Lorella Cuccarini e poi, sempre con Ezio Greggio, presenta la prima edizione di “Striscia la notizia“. Nel 1992 interpreta con Alida Chelli la sitcom “Casa dolce casa“. Nella seconda metà degli anni 90 fa ritorno in Rai, partecipando ad alcune edizioni di “Carramba che sorpresa“. Negli ultimi anni la sua carriera si è svolta sopratutto a teatro, con commedie brillanti che hanno sempre incontrato il favore del pubblico. Nel 2019 era apparso nel film W gli sposi diretto da Valerio Zanoli. Lascia due figlie, Simona e Daniela, entrambe attrici.

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Inter batte Dinamo Kiev 3-0, Dzeko subito in gol

Articolo successivo

Incendi, Musumeci “Definire una nuova strategia”

0  0,00