Paralimpiadi: Barlaam e Trimi d’oro nel nuoto

1 minuto di lettura

Dalla vasca anche l'argento di Giulia Terzi e il bronzo di Carlotta Gilli Altre cinque medaglie per l'Italia alle Paralimpiadi di Tokyo, quattro delle quali dal nuoto. Due gli ori: il primo lo conquista Simone Barlaam (foto Bizzi/CIP) nei 50 sl S9. Il 21enne milanese aggiunge così il titolo paralimpico al suo palmares dopo i successi a livello europeo e mondiale. "Non ho ancora realizzato, credo che lo farò quando salirò sul podio. Devo ancora metabolizzare tutto – commenta – Non era facile arrivare con tutte le aspettative del mondo alle spalle, un po' me la stavo facendo sotto ma è andata bene. Questo oro mi da' euforia e carica per i prossimi giorni di gara". A seguire arriva l'oro di Arjola Trimi nei 50 dorso S3: "Significa tantissimo: ho fatto della resilienza il mio punto di partenza per affrontare ogni situazione e questo oro significa che ho fatto qualcosa di importante. L'acqua mi fa fare qualcosa di magico, l'acqua è libertà assoluta di esprimermi, mi sento libera di dare il massimo anche nei momenti più difficili". Le altre due medaglie del nuoto arrivano da Giulia Terzi, argento nei 400 stile S7, e Carlotta Gilli, bronzo nei 50 stile libero S13. (ITALPRESS). glb/red 29-Ago-21 11:31

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Vezzali “Più sport a scuola. Stadi? Lavoriamo per riapertura completa”

Articolo successivo

Tg Ambiente – 29/8/2021

0  0,00