F.1: Hamilton va giù duro “Quanto successo a Spa una farsa”

1 minuto di lettura

"Siamo andati in pista per una sola e unica ragione…" SPA-FRANCORCHAMPS (BELGIO) (ITALPRESS) – Lewis Hamilton non è tipo da mordersi la lingua e non lo ha fatto nemmeno dopo Spa. Il Gran Premio del Belgio, causa maltempo, è slittato di oltre tre ore e alla fine sono stati effettuati solo un paio di giri dietro la safety car, con la vittoria assegnata a Verstappen e punteggi dimezzati per tutti i piloti. Già nell'immediato post-gara il pilota della Mercedes aveva parlato di scelta legata a una questione economica e su Instagram è tornato alla carica nella tarda serata di ieri: "E' stata una farsa e le uniche persone che ci hanno rimesso sono i tifosi che hanno pagato delle belle somme per vederci correre. Ovviamente non puoi fare nulla contro il meteo ma abbiamo attrezzature sofisticate che ci dicono cosa succede ed era chiaro che non avrebbe smesso di piovere. Siamo andati in pista per una sola e unica ragione. Due giri dietro una safety car senza alcuna possibilità di guadagnare o perdere una posizione o far divertire i tifosi, non è Formula Uno. Avremmo dovuto cancellare la gara, senza mettere a rischio i piloti e, soprattutto, rimborsare i tifosi che sono il cuore del nostro sport", lo sfogo di Hamilton, classificatosi al terzo posto. (ITALPRESS). glb/red 30-Ago-21 14:17

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Rapporto Fifa su calciomercato: spesi 41 mld fra il 2011 e il 2020

Articolo successivo

A Roma le riprese di “Vicini di casa” con Bisio e Puccini

0  0,00