F.1: Todt “In riunione Commission del 5 ottobre si discuterà di Spa”

2 minuti di lettura

Il presidente Fia interviene in merito alle polemiche post Gp Belgio ROMA (ITALPRESS) – Il Gran Premio del Belgio di Formula 1, con soli tre giri e con l'assegnazione della metà del punteggio ai primi 10 classificati, continua a far discutere. Nel merito è intervenuto oggi Jean Todt, presidente della Fia (Federazione Internazionale dell'Automobile), con un apposito comunicato. "Il Gran Premio del Belgio di quest'anno ha 'presentato' sfide molto grosse per la Formula 1. La finestra meteo favorevole prevista dai meteorologi non è apparsa nel corso del giorno e, sebbene a un certo punto del pomeriggio si sia vista una piccola finestra di miglioramento nel tardo pomeriggio, le condizioni sono poi peggiorate nuovamente, mandando all'aria il tentativo di disputare la gara", ha scritto Todt. "A causa della mancanza di visibilità non abbiamo potuto far disputare la corsa per motivi di sicurezza. Non c'erano condizioni sufficienti per garantire l'incolumità dei piloti, così come dei coraggiosi spettatori che hanno aspettato tante ore sotto la pioggia. Tifosi per i quali sono davvero molto dispiaciuto", ha proseguito il presidente della Fia. "Gli steward della Fia hanno, in base a ciò che indica il Codice Sportivo Internazionale, fermato la competizione per cercare di guadagnare più tempo e cercare di avere una finestra per disputare il Gran Premio. Nonostante questi sforzi, la gara non è potuta partire dopo i giri fatti dietro alla safety car. Il regolamento esistente è stato applicato in modo corretto. Vorrei ringraziare e congratularmi con il team Fia, con l'ASN e con tutti i 'volontari' per la qualità del lavoro svolto", ha continuato Todt. "La Fia, assieme alle scuderie di Formula 1, rivedrà il regolamento con cura per vedere cosa possa essere migliorato per il futuro. Tutto ciò che è stato annotato a seguito del weekend di Spa, al pari di altri recenti 'appunti importanti', sarà inserito nell'ordine dei lavori della prossima riunione della F1 Commission, prevista il 5 ottobre", ha concluso il presidente della Fia. (ITALPRESS). pdm/red 31-Ago-21 18:05

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Genova, auto in un dirupo dopo un volo di venti metri

Articolo successivo

Covid, Sileri “13-14 milioni di italiani devono ancora vaccinarsi”

0  0,00