Jakobsen fa tripletta alla Vuelta, Trentin ancora piazzato

2 minuti di lettura

L'azzurro chiude terzo in volata, Eiking resta in maglia rossa ROMA (ITALPRESS) – Non poteva farsi un regalo più prezioso, Fabio Jakobsen, nel giorno del suo 25esimo compleanno. Il fuoriclasse olandese della Deceuninck-Quick Step impacchetta lo sprint della 16esima tappa della Vuelta a Espana 2021, la Laredo-Santa Cruz de Bezana di 180 chilometri, ultimo appuntamento per le ruote veloci del gruppo prima della resa dei conti in montagna. Jakobsen, su un traguardo reso ostico dalle curve, infila di potenza il giovane belga Jordi Meeus (Bora-hansgrohe) e il navigato azzurro Matteo Trentin (Uae Team Emirates), costretto ad un altro piazzamento di prestigio. Altri due italiani nella top ten di giornata: quinto Alberto Dainese (Team Dsm), ottavo Riccardo Minali, compagno di squadra nella Intermarche-Wanty-Gobert della maglia rossa, il norvegese Odd Christian Eiking. Jakobsen, che di fatto mette in cassaforte la maglia verde della graduatoria a punti, brinda alla sua 23esima vittoria in carriera, la quinta stagionale (e alla Vuelta). La terribile caduta al Giro di Polonia del 2020, dunque, sembra solo un ricordo per il 'tulipano', ormai sbocciato e lanciato verso un futuro da assoluto big. Chi ha invece sofferto è stato Giulio Ciccone: coinvolto in una caduto, lo scalatore abruzzese della Trek-Segafredo è stato costretto al ritiro proprio nell'ultima settimana, quella decisiva e con salite consone alle sue qualità. La giornata, che ha fatto seguito al secondo e ultimo giorno di riposo, ha registrato la fuga di Stan Dewulf (AG2R-Citroen Team), Mikel Bizkarra (Euskaltel-Euskadi), Dimitri Claeys (Team Qhubeka NextHash), Jetse Bol (Burgos-BH) e Quinn Simmons (Trek-Segafredo), ripresi sul più belle dal lavoro delle squadre dei velocisti. Domani è in programma la 17esima frazione della corsa iberica del World Tour, la Unquera-Lagos de Covadonga di 185,8 chilometri. La strada torna ad impennarsi e chiama a gran voce Primoz Roglic: lo sloveno della Jumbo-Visma, grande favorito per il successo finale e terzo nella generale a 1'36" da Eiking, non può più perdere terreno. (ITALPRESS). mc/red 31-Ago-21 18:31

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Ciclismo: Europei. 13 azzurri per Cassani, Trentin e Colbrelli punte

Articolo successivo

Gravina “Cambio di passo per Coverciano, aiuteremo giocatrici afghane”

0  0,00