Tiago Pinto “Mercato da 7.5, Mourinho numero 1, Pellegrini rinnova”

3 minuti di lettura

Il general manager della Roma fissa l'obiettivo: "La Champions, non ci nascondiamo" ROMA (ITALPRESS) – La Roma è più forte dello scorso anno, ha l'allenatore migliore al mondo e ha l'obiettivo della Champions League. E' il bilancio che traccia il general manager della Roma, Tiago Pinto, nel corso della conferenza stampa successiva alla chiusura del calciomercato estivo. Una sessione che ha portato in giallorosso Rui Patricio, Vina, Shomurodov e Abraham. "È stato uno dei mercati più difficili degli ultimi anni – ammette il dirigente giallorosso – ma penso che abbiamo operato bene. Siamo riusciti a portare il miglior allenatore del mondo sulla panchina della Roma e abbiamo trovato grandi soluzioni. Voto? 7.5, c'è margine per migliorare". Non è arrivato invece il centrocampista tanto richiesto da Josè Mourinho, nonostante il lungo inseguimento per Granit Xhaka, poi rimasto all'Arsenal con tanto di rinnovo: "C'era interesse, non abbiamo approfondito perché sono successe altre cose. Abbiamo puntato sulle esigenze più urgenti. Comunque a centrocampo abbiamo un campione d'Europa come Cristante, un nazionale francese come Veretout e buonissimi calciatori come Villar, Diawara, Bove e Darboe. E non possiamo dimenticare l'eredità che abbiamo trovato, con 60 calciatori sotto contratto". Proprio sulla questione esuberi, Tiago Pinto difende il suo operato, nonostante la permanenza a Trigoria di Nzonzi, Fazio e Santon: "Noi abbiamo portato buone offerte a tutti i calciatori, facendo in modo di non far perdere loro un euro. Poi non posso entrare nelle loro teste. Vediamo quello che succede, ci sono finestre di mercato aperte e lavoreremo tutti insieme. È una situazione che non mi è piaciuta". Centrale è la situazione di Lorenzo Pellegrini, il cui contratto è in scadenza nel 2022: "Lorenzo vuole rinnovare e noi vogliamo che rinnovi. Non sarà un problema". Per il capitano già tre gol in quattro partite. E soprattutto quattro vittorie su quattro che danno slancio per la stagione: "Obiettivo? La Champions, non ci nascondiamo". Ma niente Scudetto, almeno nell'immediato futuro: "La mia visione non è il titolo, ma il lavoro per avvicinare la distanza tra la Roma e il successo – ha detto Pinto – Abbiamo parlato di 'tempo' ma non deve essere una scusa, vogliamo vincere. Abbiamo l'allenatore migliore al mondo e una squadra rinforzata e ci sono stati tanti cambiamenti nella struttura della società", ha concluso. (ITALPRESS). spf/ari/red 01-Set-21 16:38

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calcio: Barcellona, pronta proposta di rinnovo per Koeman

Articolo successivo

Wwf porta alla Mostra di Venezia un corto sulla crisi climatica

0  0,00