Mondiali2022: Spagna. Luis Enrique “Non dipende solo da noi,ma ci credo”

2 minuti di lettura

La sconfitta con la Svezia complica il cammino delle furie rosse domani impegnate contro la Georgia MADRID (SPAGNA) (ITALPRESS) – Crederci sempre. Luis Enrique non molla, non nasconde neanche i problemi, ma è abituato ad affrontarli e a valutarne il peso. La sua Spagna è reduce dalla sconfitta con la Svezia che mette a rischio il primo posto nel girone delle qualificazioni ai Mondiali del 2022, il ct delle furie rosse riconosce che la "situazione è complicata", ma continua a vedere "il bicchiere mezzo pieno" alla vigilia del match contro la Georgia. "Dopo aver analizzato attentamente la partita con la Svezia sono più ottimista – spiega in conferenza stampa -. Ci sono state molte cose positive, ma anche altre da correggere, abbiamo sofferto nei duelli individuali, qualche errore di posizione, ma credo nei ragazzi e il morale della squadra resta buono. Ora abbiamo la Georgia, abbiamo il vantaggio di giocare in casa, sappiamo che non sarà facile e ricordo a tutti che all'andata abbiamo vinto segnando all'ultimo minuto". La Svezia vola con il vento in poppa e adesso è la favorita per il primato nel girone che vale la qualificazione diretta ai Mondiali. "Il primo posto non dipende più soltanto da noi, ma resto ottimista e se dovesse andar male ci sono sempre gli spareggi", assicura l'ex tecnico del Barcellona che difende Eric Garcia ("E' stato criticato ingiustamente, io sono più che soddisfatto del suo rendimento"), ma anche il suo lavoro da commissario tecnico: "Il mio bilancio personale fin qui è sicuramente migliorabile, ma questo vale sempre, in generale si può sempre far meglio. Vedo i miei giocatori concentrati, perfettamente consapevoli della nostra situazione e di quel che bisogna fare nelle prossime partite". In conferenza stampa con Luis Enrique anche capitan Busquets. "Dobbiamo sicuramente migliorare, ormai nel calcio di oggi tutte le nazionali sono cresciute, non stiamo andando come avremmo voluto, ma dobbiamo concentrarci su noi stessi e su quello che possiamo e dobbiamo fare. Non siamo stati brillanti nelle ultime gare, ma ora abbiamo bisogno del sostegno dei nostri tifosi". (ITALPRESS). ari/red 04-Set-21 13:34

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Paralimpiadi: Tiro con l’arco. Terza medaglia azzurra nel mixed team

Articolo successivo

Papa “Covid ha messo in crisi politica, occasione per migliorare”

0  0,00