F.1: Gp Olanda. Ferrari archivia “Buon weekend,ora concentrati su Monza”

5 minuti di lettura

"Non vedo l'ora di vedere l'entusiasmo dei nostri tifosi", dice il monegasco in vista del Gp Italia ZANDVOORT (OLANDA) (ITALPRESS) – Punti importanti per la Scuderia Ferrari nel Gran Premio d'Olanda, disputato davanti a un pubblico straordinario. Il quinto posto di Charles Leclerc e il settimo di Carlos Sainz consentono al team di Maranello di riprendere il terzo posto nella classifica Costruttori. Una corsa condotta con grande attenzione, cercando di essere sempre in condizione di sfruttare eventuali opportunità e di indurre eventualmente gli avversari a prendere a loro volta dei rischi. Alla fine è arrivato un risultato in linea con le aspettative della vigilia. Dopo lo spettacolo di Zandvoort, il campionato si sposta su un altro circuito ad alto tasso d'entusiasmo, l'Autodromo Nazionale di Monza che il prossimo fine settimana ospiterà il Gran Premio d'Italia, il secondo della stagione con il format che comprende anche la "Sprint Qualifying". "Sono piuttosto soddisfatto della nostra prestazione di questo weekend. Concludere con entrambe le vetture in zona punti oggi direi che è un buon risultato – l'analisi di Charles Leclerc -. La partenza è andata bene, ma poi abbiamo preferito non prendere troppi rischi". "Direi che l'aspetto più sorprendente è stato quanto siano durate in gara le gomme Medium. Tuttavia, continuo a pensare che per noi la miglior combinazione possibile fosse quella Soft-Hard. A livello di passo eravamo vicini alla macchina davanti a noi, ma non è stato abbastanza per lottare per la posizione. L'atmosfera di questo fine settimana è stata bellissima, ed è stato fantastico vedere così tanta gente fare il tifo sulle tribune. Non vedo l'ora di vedere lo stesso entusiasmo, ma colorato di rosso, la prossima settimana a Monza", ha concluso Leclerc. "Nel complesso è stato un weekend positivo per il team, anche se per me non è stato dei migliori, nonostante il buon recupero di sabato. Il mio passo gara oggi era lontano da quello che mi aspettavo – ha spiegato Carlos Sainz -. Non sono riuscito a ritrovare il ritmo di venerdì, perché ho completamente perso le buone sensazioni che avevo con la vettura. Non ho trovato il giusto bilanciamento, durante la gara scivolavo molto e ho accusato un pesante degrado gomme. Il mio programma era di andare all'attacco e lottare per guadagnare posizioni, e invece ho finito per dovermi difendere. Dobbiamo rivedere assieme cosa è successo e voltare pagina". "Guardando gli aspetti positivi, come squadra abbiamo conquistato dei buoni punti, che ci hanno messo in una posizione migliore nella classifica Costruttori. Ora guardiamo a Monza: sarà il mio primo Gran Premio d'Italia da pilota Ferrari e mi aspetto un fine settimana che mi ricorderò per sempre", ha concluso Carlos Sainz. Soddisfatto il team principal Mattia Binotto. "Una gara solida da parte di tutta la squadra, che ci permette di raccogliere punti importanti per la classifica Costruttori. Sapevamo che, su una pista molto impegnativa per la gestione degli pneumatici, avremmo potuto trovarci in una situazione simile a quella vissuta nel Gran Premio di Francia ma abbiamo lavorato tanto, come squadra e come piloti, per migliorarci su questo aspetto e i frutti si sono visti – il suo commento -. Ovviamente non è che un risultato del genere ci possa esaltare e siamo perfettamente consapevoli che c'è ancora molto da fare per tornare a essere allo stesso livello di chi oggi lotta per la vittoria. Ci concentriamo fin da subito sulla prossima gara, a Monza: dopo il grande spettacolo offerto dagli appassionati olandesi in questo fine settimana non vediamo l'ora di correre davanti ai nostri tifosi e speriamo di poter dare loro qualche soddisfazione". (ITALPRESS). ari/com 05-Set-21 19:29

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Atletica: Tamberi vola a 2,30 e vince a Chorzow

Articolo successivo

Calcio: Euro U.21. Nicolato “Biennio con incognite, col Montenegro dura”

0  0,00