Superbike: Gp Francia. Razgatlioglu fa tripletta, Rea si arrende

3 minuti di lettura

Il turco completa in Gara-2 il suo week-end perfetto a Magny-Cours MAGNY-COURS (FRANCIA) (ITALPRESS) – Gara-2 del Round Motul di Francia al Circuit de Nevers Magny-Cours regala a Toprak Razgatlioglu (Yamaha) la terza vittoria di questo fine settimana nel Mondiale Superbike che gli permette anche di allungare in classifica nei confronti del campione in carica Jonathan Rea (Kawasaki) al termine di un altro bellissimo duello durato per 21 giri. Il pilota turco, già a segno in gara-1 e nella Superpole, parte benissimo e inizialmente conserva il primo posto anche se dopo poche curve va leggermente largo e permette così a Rea di andare in testa superandolo all'interno. Scott Redding (Aruba.it Racing – Ducati) si regala un podio dopo un weekend difficile in terra francese. Il pilota inglese però perde terreno nei confronti di Razgatlioglu e Rea. Dopo due giri bellissimi e ricchi di intensità che vedono un duello mozzafiato tra Razgatlioglu e Rea, il sorpasso che vale la vittoria arriva all'11° giro. Al decimo giro il turco aveva superato il britannico alla curva 5, il quale a sua volta aveva risposto alla chicane Imola. Alla fine il nordirlandese chiude in seconda posizione dopo aver rischiato di cadere. Andrea Locatelli (Yamaha) termina quarto a due secondi da Redding e precede Chaz Davies (Team GoEleven) che non arrivava tra i primi cinque da Gara 2 al TT Circuit Assen. Sesto posto per Alvaro Bautista (Team HRC). Settima piazza per Michael Ruben Rinaldi (ucati) che si mette alle spalle Michael van der Mark (BMW). Momento di paura per l'olandese che si è toccato con Locatelli sul rettlineo del traguardo che gli ha fatto perdere tempo e posizioni. Alla bandiera a scacchi dietro al portacolori BMW ci sono Garrett Gerloff (Yamaha) mentre Tom Sykes (BMW) completa la top ten. Axel Bassani (Motocorsa Racing) finisce 11° davanti a Christophe Ponsson (Yamaha) e all'altro francese Lucas Mahias (Kawasaki). 14° posto per il rookie giapponese Kohta Nozane (Yamaha) davanti allo spagnolo Tito Rabat (Barni Racing Team) che chiude la zona punti. Alex Lowes (Kawasaki) era partito bene ma è caduto nelle fasi iniziali alla chicane Nurburgring. Caduta poco dopo alla stessa curva anche per Leon Haslam (Team HRC). (ITALPRESS). mc/com 05-Set-21 15:50

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Lavoro, Conte “Problema non è reddito di cittadinanza ma salari bassi”

Articolo successivo

Meloni “Il reddito di cittadinanza disincentiva il lavoro”

0  0,00