Calcio: Elche. Pastore “Alla Roma poco spazio, qui come Palermo”

3 minuti di lettura

"Voglio portare qui la mia mentalità vincente, non sono qui a svernare", dice l'argentino ELCHE (SPAGNA) (ITALPRESS) – "Quando ho risolto con la Roma l'Elche è stato il primo club che ha contattato me e il mio agente. Questo mi ha suscitato molto entusiasmo. Volevo davvero provare questo campionato. Qui, tra l'altro, ci sono tanti argentini". Così Javier Pastore, nuovo fantasista dell'Elche, arrivato da pochi giorni in Spagna dopo essersi separato con la Roma. L'argentino ha poi aggiunto: "L'obiettivo è la salvezza – ha detto Pastore -. Vengo da club dove l'aspirazione era vincere uno scudetto o entrare in Champions League. La mia mentalità è vincente e spero di poterla portare qui. Questa squadra gioca bene, l'ho visto nei miei primi allenamenti". I dubbi su Pastore, giocatore qualitativamente di altissimo livello, sono esclusivamente legati alla sua condizione fisica: "Non subisco infortuni da molto tempo. L'ultimo è stato all'anca a novembre 2019. Avrò bisogno di una settimana in più per adattarmi alla squadra. Sono tre mesi che mi alleno a parte". Quello dell'Elche per Pastore è un passo che potrebbe rilanciarlo in un ambiente che gli ricorda in qualche modo la sua prima tappa europea nel Palermo. "Sentimentalmente ritorno ai miei primi passi in Europa, per società e strutture. E' una cosa che non mi dispiace perché le persone che lavorano per la società rosanero mi hanno trattato meravigliosamente. Spero di fare ancora grandi prestazioni come a Palermo – ha aggiunto Pastore -. Vengo da tre anni alla Roma in cui, onestamente, non ho avuto la continuità che mi aspettavo. Non vengo qui a svernare, perché se così fosse andrei nel club dove mi sono allenato in Argentina. Non vedo l'ora di dimostrare che sto molto bene. Ho 32 anni e ci sono alcuni calciatori di 39 o 40 che sono ancora ad alto livello. Non so se sarà il mio caso, ma so che mi restano almeno due o tre anni molto buoni". Infine, sulla possibilità di tornare nella nazionale Argentina, Pastore non ha nascosto che per lui sarebbe una cosa molto importante: "Mi piacerebbe. La voglia di tornare c'è sempre. Spero di fare bene con l'Elche e se dovessi essere convocato realizzerei un sogno". (ITALPRESS). mra/ari/red 07-Set-21 14:57

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Ue, Guerini “Sulla difesa comune serve un salto di qualità”

Articolo successivo

Hi-Tech & Innovazione Magazine – 7/9/2021

0  0,00