Cozzoli “Scuola al centro, una sfida su cui lavorare e investire”

1 minuto di lettura

Il presidente di Sport e Salute: "Seguiremo un milione e mezzo di bambini" TORINO (ITALPRESS) – "Per un euro speso nello sport, se ne generano otto di crescita. Se io dovessi decidere dove spendere un euro, in questa prospettiva lo metterei sulla scuola. Ed è quello che faremo come Sport e Salute. Per noi, dopo la pandemia, la scuola è la sfida su cui lavorare e investire". Così Vito Cozzoli, presidente di Sport e Salute, intervenendo agli Stati Generali del Mondo del Lavoro dello Sport che hanno avuto oggi inizio a Torino. "Abbiamo trovato un'eredità molto pesante, anche perché sono pochi coloro che regalano un'ora di sport ai giovani. Ecco perché con il Governo siamo impegnati affinché da questo anno scolastico i bambini debbano avere almeno due ore di educazione fisica fuori dalla scuola – spiega Cozzoli – Provvederemo anche noi, con il nostro piano straordinario da 17 milioni di euro. Seguiremo un milione e mezzo di bambini, vogliamo che le scuole facciano tutto questo in collegamento con le federazioni sportive, tutte. I bambini vanno messi al centro, speriamo si creino le sinergie necessarie con le società sportive, che sono l'ossatura civile dello sport nel nostro Paese". (ITALPRESS). jp/mc/red 07-Set-21 12:38

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Tommaso Paradiso torna con il nuovo album “Space Cowboy”

Articolo successivo

Covid, Salvini: “Fiducia al Governo ma non esagerare con i divieti”

0  0,00