Motomondiale: Gp Aragon. Aprilia, Espargarò e Vinales “Pronti e carichi”

3 minuti di lettura

L'ex Yamaha pronto al debutto: "Non vedo l'ora di scendere in pista, c'è grande entusiasmo nel team" ROMA (ITALPRESS) – Un appuntamento sicuramente speciale per Aprilia. Motivi diversi, ma con in comune l'entusiasmo dei protagonisti: Aleix Espargarò e Maverick Vinales. Andando con ordine durante tutta la sua carriera con Aprilia, il primo ha sempre atteso con ansia l'appuntamento di Aragòn. Il feeling particolare con il Motorland, che evidentemente si adatta anche alle caratteristiche della RS-GP, ha spesso permesso al pilota catalano di raccogliere proprio su questo asfalto le sue migliori prestazioni stagionali. Nel campionato in corso le aspettative sono rafforzate dall'ottimo stato di forma mostrato da Espargarò e dalla sua Aprilia, culminato con il primo storico podio per la casa italiana in MotoGP. Ma i festeggiamenti di Silverstone non distraggono dall'obiettivo principale che rimane quello di una costante conferma della prestazione. "Aragòn è una pista che mi piace moltissimo, mi trovo sempre bene indipendentemente dalle condizioni – ha spiegato lo spagnolo -. Quest'anno ci arriviamo con uno spirito particolare, questo è chiaro, dopo un risultato importante e con tante aspettative. Il nostro obiettivo non cambia, dobbiamo mantenere la concentrazione e continuare a lavorare gara dopo gara. Sappiamo di poter lottare per le migliori posizioni, il podio di Silverstone lo ha semplicemente confermato". Sarà un weekend importante anche per il debutto di Maverick Viñales in sella alla RS-GP in un weekend di gara. Una opportunità, sia per Aprilia che per il nuovo arrivato, per preparare al meglio la stagione 2022, accumulando esperienza in gara ovvero nella condizione più impegnativa. Il primo approccio a Misano, in due giorni di test, è stato positivo sia per Vinales che per la squadra italiana, ma tutti sono consapevoli che il lungo cammino per raggiungere la migliore alchimia è solo all'inizio. "Non vedo l'ora di tornare in pista. L'opportunità di farlo subito è sicuramente importante, specialmente nella preparazione della stagione 2022. Magari non sarò pronto al 100%, dopo solo due giorni di test, ma girare con gli altri e potermi confrontare con Aleix che sta facendo grandi cose mi aiuterà a migliorare il feeling con la RS-GP – le sue parole -. I ragazzi di Aprilia sono motivati, ho percepito tanto entusiasmo e voglia di crescere, per me è uno stimolo in più per mettermi in gioco da subito". (ITALPRESS). ari/com 07-Set-21 16:10

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Nuova opel Astra, la compatta con innovazioni da grande

Articolo successivo

Amministrative Roma, Michetti: “Preso distanze da candidata no vax”

0  0,00