Calcio: Infantino “Ok 88% paesi a studio fattibilità mondiali biennali”

2 minuti di lettura

"Calendario partite internazionali? Troppe gare senza senso", dice il numero 1 della Fifa ZURIGO (SVIZZERA) (ITALPRESS) – "E' una fase decisiva, nata dalla decisione del congresso che ha dato mandato alla Fifa di studiare la fattibilità, di un Mondiale ogni due anni sia maschile che femminile e anche di cercare di armonizzare il calendario delle partite internazionali sotto questo aspetto". Così il presidente della Fifa, Gianni Infantino, parlando di due delle tematiche più importanti delle ultime settimane: l'ipotesi di un mondiale ogni due anni e la modifica del calendario delle gare cercando di trovare il giusto sistema che accontenti tutti, giocatori, club e rappresentative nazionali. "Non dimentichiamo che 166 associazioni, l'88% di coloro che hanno votato, erano favorevoli con una maggioranza di tutti i continenti ad approfondire questa fattibilità – ha sottolineato il numero uno della Fifa in un'intervista pubblicata da 'Sky Sports Uk' -. E' quello che stiamo facendo: studiare il calendario, consultare tutti, partendo ovviamente dai protagonisti, dagli attori principali del calcio come giocatori e allenatori". "Credo che la situazione del calendario delle partite internazionali ci mostri che abbiamo raggiunto dei limiti, normalmente i giocatori cominciano la stagione europea, poi la interrompono per raggiungere le nazionali, tornano per giocare qualche partita e ripartono per andare in un altro continente con un altro fuso orario, tutto questo non fa bene alla salute dei calciatori e alle competizioni – ha concluso Infantino -. Ci sono troppe partite senza senso, dobbiamo valutare cosa si può fare per avere un sistema semplice e chiaro, comprensibile a tutti". (ITALPRESS). mra/ari/red 08-Set-21 15:48

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Valente: “Obbligo vaccinale ultima ratio”

Articolo successivo

Dl delocalizzazioni, Orlando “Arriveremo presto a una sintesi”

0  0,00