Leclerc e Sainz “Passione Monza unica ma sarà weekend difficile”

4 minuti di lettura

Il monegasco: "Mi mancano le sfide là davanti ma torneremo a lottare" MONZA (ITALPRESS) – Vincere domenica sarebbe un'impresa, nè Charles Leclerc nè Carlos Sainz vogliono illudere i tifosi ma sognare non costa. La Ferrari si approccia al prossimo Gran Premio d'Italia con sano realismo, senza però negarsi la speranza di regalare una gioia al pubblico di Monza. Leclerc del resto sa come si fa, c'è già riuscito nel 2019 e la voglia di ricambiare l'affetto dei tifosi è tanta. "Questa mattina sono uscito dall'hotel e c'erano centinaia di persone, è bellissimo venire qua – racconta ai microfoni di Sky Sport – Riceviamo tanto supporto in tutto il mondo, ma l'accoglienza a Monza è imparagonabile. Quando scendo in pista e vedo tutta questa gente, mi carica 'a bestia'. Non vedo l'ora di essere in macchina questo weekend. Inoltre ho visto molti giovani, più degli altri anni. Netflix fa tanto in questo senso, con la nuova serie tv. Poi i social incidono, quindi sono felice di vedere così tanti giovani". Per il monegasco "la Ferrari è come un sogno. Se do il 100% le cose andranno bene, ma non voglio pensarci troppo perché altrimenti avverto troppa pressione. L'unica cosa che mi fa sognare è la vittoria. Questo weekend non stiamo giocando per il successo, anche se tutto può succedere. Sulla carta però è difficile. Stiamo battagliando per delle posizioni che non ci fanno sognare in questo momento – prosegue – Nel team c'è la motivazione e ci servirà quando lotteremo per il titolo. Mi mancano le sfide lì davanti". E a questo proposito, sulla lotta fra Verstappen e Hamilton per il Mondiale, il ferrarista non nasconde la sua simpatia: "Verstappen sta dimostrando di poter stare lì davanti, sarebbe bello vedere un giovane vincere il Mondiale. Ma io anche voglio vincere il titolo con la Ferrari". Sogno condiviso dal compagno di squadra, che al suo primo anno in Rosso sta toccando con mano l'entusiasmo dei tifosi. "L'atmosfera che ho avvertito ieri è stata speciale, ho sentito tanta energia. Leclerc mi ha spiegato tante cose, ma finché non lo provi non puoi capirlo – ammette Sainz – Fare un podio qui sarebbe bellissimo, ma sinceramente stiamo pensando un po' tutti all'anno prossimo. Questo sarà un weekend difficile, Monza non è il nostro circuito preferito ma ci proveremo. Noi pensiamo sempre a vincere ma sarà più dura rispetto a Zandvoort". Con Leclerc il rapporto non potrebbe essere migliore. "Siamo una bella squadra, ci divertiamo tanto e stiamo spingendo – aggiunge Sainz – Il mio primo obiettivo a Maranello era l'integrazione con il compagno di squadra e con tutto il team. La Ferrari ha bisogno di due piloti con un buon rapporto e che si stimino a vicenda in pista. Io sono tranquillo, ora vogliamo essere ancora più veloci. Ma quando arrivi in una nuova squadra hai sempre dei dubbi, pur avendo fiducia in me stesso. Nei primi weekend avevo già avvertito un buon passo e ho continuato a migliorare". "Carlos sta facendo un grande lavoro ed è molto bello averlo qui – ricambia Leclerc – Ciò che facciamo fuori dalla pista ci rende molto forti. Quando leviamo il casco siamo amici e abbiamo una buona relazione. Tutta la nuova generazione di piloti sa creare un'amicizia fuori dalla macchina". (ITALPRESS). spf/glb/red 09-Set-21 13:21

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Mazda, Greger “Colori e materiali sono il mio mondo”

Articolo successivo

Mobilità elettrica, a Roma le stazioni di ricarica di Axpo Italia

0  0,00