Motomondiale: Insidia Marquez per Quartararo, debutto Vinales in Aprilia

4 minuti di lettura

"Aragon non è il mio circuito preferito, ma pronto a lottare", assicura il francese ALCANIZ (SPAGNA) (ITALPRESS) – La MotoGP ritorna in pista dopo un weekend di riposo da Silverstone. Si arriva ad Aragon con un Fabio Quartararo sempre più in fuga e sempre più con il Mondiale in mano. Il gap con gli inseguitori, tuttavia, potrebbe non aumentare visto il poco feeling del francese con la pista spagnola. Il leader del campionato non ha nascosto le difficoltà che lo legano al circuito, pur essendo in un momento di assoluta fiducia: "Sono in una situazione diversa rispetto all'anno scorso. Adesso ho un feeling diverso sulla moto e mi sento molto meglio, anche se questo non è il mio circuito preferito. Sicuramente farò un buon lavoro e lotterò per la prima posizione". Il rivale più ostico per Quartararo potrebbe ritornare a essere Marc Marquez. Al Motorland il campione di Cervera ha già vinto sei volte in tutte le classi ed è anche il primatista di pole position, a quota sette. In MotoGp ha dominato le edizioni dal 2016 al 2019, saltando per ovvi motivi la gara dello scorso anno: "Ho capito a che livello sono – si nasconde Marquez – L'obiettivo è provare a lottare tra il quarto, il quinto e il sesto posto in tutte le gare. Quartararo è il più forte, quando uno è il più veloce è tutto più facile. Mi ricorda un po' il me stesso del passato". Lo spazio per la Ducati c'è, soprattutto per un Francesco Bagnaia sempre competitivo ai vertici, ma ancora alla caccia del primo successo in carriera in top class. 'Pecco' e Jack Miller possono fare la voce grossa viste le alte temperature che potrebbero sorridere alla casa di Borgo Panigale: "Penso che riusciremo a superare i problemi dello scorso anno, abbiamo una moto più consistente – rivela l'australiano – Tuttavia non possiamo esporci finché non inizieranno le libere domani. Nel 2019 abbiamo fatto podio, mentre nel 2020 le cose sono andate male. Speriamo di poter fare meglio in questa edizione". Sarà invece il weekend dell'esordio in Aprilia per Maverick Vinales dopo l'addio alla Yamaha. Emozione e tanta voglia di progredire per lo spagnolo: "Sono molto motivato, oltre che affamato di ritornare in pista. Questo è anche un modo per preparare al meglio l'anno prossimo: devo imparare tanto e in fretta con questa moto". Valentino Rossi ad Aragon non ha mai vinto e già questa è una notizia. Sfatare il tabù in questo momento della carriera appare complicato. Ne è conscio il 'Dottore' che punta a un buon piazzamento e a ritrovare certe sensazioni sulla moto: "Questa è una pista molto particolare, un tracciato interessante e sempre molto difficile. Bisogna cercare di trovare lo stesso feeling durante le prove e lavorare perché qui il degrado delle gomme è sempre tosto". Il weekend di Aragon comincia con le consuete prove libere 1 del venerdì dalle ore 9:50. (ITALPRESS). spf/ari/red 09-Set-21 18:46

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

A Milano la mostra “Ulteriori gradi di libertà”. I materiali poveri diventano opere d’arte

Articolo successivo

Mobilità elettrica, a Roma arrivano le colonnine di ricarica di Axpo Italia

0  0,00