Tennis: Agli Us Open le favole Fernandez e Raducanu

3 minuti di lettura

La canadese e la britannica le finaliste del torneo femminile NEW YORK (STATI UNITI) (ITALPRESS) – Continua la favola di Leylah Fernandez ed Emma Raducanu agli Us Open femminili, quarta e ultima prova stagionale del Grande Slam, in scena sui campi in cemento di Flushing Meadows. Sono loro le due finaliste del Major statunitense. La prima ha compiuto da qualche giorno 19 anni, è canadese, nata a Montreal, con origini ecuadoriane e filippine. La seconda è ancora 18enne, è britannica di passaporto ma è nata a Toronto, con origini rumene e cinesi. E proprio nella città che incarna il "sogno americano" entrambe stanno vivendo i loro rispettivi sogni, i primi di due carriere di certo lunghe e prestigiose. Nel primo match della notte la Fernandez, numero 73 del mondo, dopo aver battuto in tre set la Osaka, la Kerber e la Svitolina, ha sconfitto (sempre in tre set) la bielorussa Aryna Sabalenka, numero due del mondo e del seeding. In pratica la canadese ha battuto in serie tre delle prime 5 giocatrici del ranking Wta e del tabellone (Osaka era 3 e Svitolina 5). Con la Sabalenka si è imposta per 7-6 (3) 4-6 6-4, annullando un set ball all'avversaria nella prima frazione, recuperata dopo l'1-4 iniziale. Sabato si troverà di fronte, nel match che vale il titolo, una coetanea. La Fernandez ha computo 19 anni il 6 settembre, la Raducanu li festeggia il 13 novembre. Le due si conoscono da quando erano under 12 e si sono "incrociate" più volte già a livello under. Ma, mentre la canadese ha dovuto sudare non poco per arrivare in finale, la britannica è arrivata all'atto conclusivo senza grossi patemi. La Raducanu, 150 del mondo, da stanotte prima giocatrice nella storia a raggiungere la finale in un Major partendo dalle qualificazioni, ha vinto a New York nove partite (tre del tabellone cadetto e sei del main draw) in due set. Anche stanotte ha lasciato poco spazio alla sua avversaria, la greca Maria Sakkari, 18 del mondo e 17 del seeding, sconfitta per 6-1 6-4. Domani la conclusione di queste due favole, ovvero la finale: solo una fra Fernandez e Raducanu sarà incoronata come giovanissima regina degli Us Open. Dalle 21 di stasera, intanto, andranno in scena le semifinali maschili. Si parte con Medevedev-Auger Aliassime. Di notte Djokovic, a caccia del sogno Grande Slam, sfiderà Zverev, che lo ha sconfitto nelle semifinali delle Olimpiadi di Tokyo. (ITALPRESS). pdm/red 10-Set-21 08:54

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Il mercato del lavoro sul web

Articolo successivo

Governo, Salvini “Mi batterò per Quota 100 e nucleare”

0  0,00