Tennis: Atp. Medvedev incalza Djokovic, Berrettini-Sinner best ranking

2 minuti di lettura

Il romano sale al numero 7 del ranking mondiale, l'altoatesino è 14° ROMA (ITALPRESS) – L'ultimo Slam stagionale con il suo bottino di punti provoca un po' di scossoni nella top ten del ranking mondiale ATP, anche se Novak Djokovic consolida la sua leadership pur vedendo svanire in extremis l'obiettivo Grande Slam: il 34enne serbo, diventato per la prima volta numero 1 del mondo il 4 luglio 2011 e al suo quinto periodo in cima al ranking, dopo aver strappato a Roger Federer il record all-time porta a 338 le sue settimane complessive sul trono. Alle sue spalle, ora distanziato di 1353 punti, il russo Daniil Medvedev, con il greco Stefanos Tsitsipas sul terzo gradino del podio (best ranking). Conferma al quarto posto per il tedesco Alexander Zverev, mentre sulla quinta poltrona si accomoda per la prima volta il russo Andrey Rublev, davanti allo spagnolo Rafael Nadal (a sua volta allunga la striscia record a 834 settimane consecutive in top ten). I quarti di finale agli US Open consentono di migliorare il proprio best ranking a Matteo Berrettini (entrato in top ten nel novembre 2019), ora in settima posizione, a 642 punti dal campione di Manacor, che ha chiuso in 2021 in anticipo, proprio come l'austriaco Dominic Thiem, adesso ottavo. Si mantiene in nona piazza l'elvetico Roger Federer, mentre entra per la prima volta nella elite del circuito maschile il norvegese Casper Ruud, al decimo posto. Anche dopo gli Us Open l'Italtennis può vantare tre giocatori fra i primi 25 e nove nei top 100 della classifica mondiale Atp. Oltre a Berrettini, migliora il proprio best ranking anche Jannik Sinner che sale al numero 14 (in progresso di due posti), mentre fa un passo indietro Lorenzo Sonego, ora al 24° posto. Scende di un gradino anche Fabio Fognini (32°), mentre migliorano il proprio record personale sia Lorenzo Musetti portandosi al numero 57 (+3) che Gianluca Mager, che avanza di cinque posizioni fino al 66° posto. Tre passi indietro per Marco Cecchinato (84°), uno avanti invece per Andreas Seppi (88°) e Stefano Travaglia, ora 99°, il nono azzurro in top cento. (ITALPRESS). mc/com 13-Set-21 11:28

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calcio: Inter. Distrazione al legamento collaterale per Sensi

Articolo successivo

Cingolani: “Accelerare la transizione ecologica”

0  0,00