Calcio: Juric “Sassuolo realtà consolidata, un grande esame per il Toro”

4 minuti di lettura

"Hanno uno dei migliori attacchi della serie A e giocatori molto forti", le parole del tecnico granata TORINO (ITALPRESS) – In cerca di conferme, ma anche di capire che Toro è o meglio ancora che Toro diventerà. Dopo il poker rifilato alla Salernitana, Ivan Juric sa che domani, al Mapei Stadium, sarà più dura perchè di fronte ci sarà il Sassuolo. "Ci aspetta una partita diversa rispetto a quella di domenica. Loro sono una realtà consolidata, da anni fanno un grande calcio. Hanno grande qualità tecnica e velocità, stanno continuando il lavoro di De Zerbi con un allenatore come Dionisi che ha le stesse idee", ha spiegato il tecnico del Torino, consapevole che a confermare lo spessore della formazione neroverde ci sono anche le statistiche. "E' tra le squadre ad aver tirato di più in porta? Spero che domani tirino meno, ma di sicuro hanno grande qualità di gioco e in attacco hanno giocatori di livello molto alto, titolari nelle Nazionali e abili nell'uno contro uno, hanno uno dei reparti più forti d'Italia, hanno Boga, Berardi, Raspadori, Djuricic, un giocatore di qualità assoluta come Scamacca in panchina. Nel complesso propongono un ottimo gioco, quindi è normale che tirino tante volte. L'obiettivo è limitarli e metterli noi in difficoltà". Un test importante per avere maggiori informazioni sulla sua squadra: "Contro la Salernitana abbiamo dominato e vinto, sarà una partita completamente diversa, ho tante aspettative di affrontare bene una squadra tosta come il Sassuolo, sarà un gran bell'esame per il Torino. Siamo all'inizio, dobbiamo ancora scoprire chi siamo e quello che saremo – ha aggiunto l'allenatore granata -. Sono arrivati giocatori alla fine del mercato e li stiamo conoscendo, sto cercando di capire come reagisce il gruppo, ma siamo in linea, non è che negli altri anni il Toro avesse qualità per andare in Champions. Abbiamo fatto bene con l'Atalanta, molto male a Firenze, con la Salernitana di nuovo ancora molto bene. Ora cerchiamo conferme sapendo che il Sassuolo è squadra tosta". Juric è soddisfatto delle risposte dei suoi ragazzi dal punto di vista del lavoro. "Ho un gruppo ottimo dal punto di vista della disponibilità al contrario di quello che mi avevano raccontato e questo dà serenità a un allenatore. Sono soddisfatto di come si applicano in allenamento per fare quello che chiedo". Anche i tifosi sono dalla sua parte. "Vuol dire che sono disperati – risponde ridendo Juric -. Mi sembra troppo presto per cori e cose di questo tipo, anche se come caratteristiche io vorrei fare un calcio che si può indentificare nel tifoso del Toro, un calcio d'attacco, di pressing, grinta, caratteristiche che fanno parte della storia del Torino. Abbiamo visto che c'è partecipazione emotiva da parte del nostro pubblico e questa è una cosa bella". E se lui ha conquistato i tifosi, la città ha fatto breccia nel cuore di Juric. "Una città fantastica, sto scoprendo una città che ha moltissimo da offrire. Sono contento per mia figlia che studia al liceo classico, avrà l'opportunità di scoprire una città che apre la mente". (ITALPRESS). ari/red 16-Set-21 16:27

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calcio: Kean “Tornare alla Juve la scelta giusta”

Articolo successivo

Parlamento Ue chiede che violenza genere diventi crimine comunitario

0  0,00