Calcio: Mourinho mette in guardia Roma”Verona meritava di più,farà bene”

3 minuti di lettura

"Contro Inter e Bologna l'Hellas poteva fare punti, Vina e Mkhitaryan in dubbio" ROMA (ITALPRESS) – La Roma vola al Bentegodi per sfidare l'Hellas Verona e cerca la settima vittoria su sette in stagione. Dopo gli impegni in Conference League contro il Cska Sofia, Josè Mourinho, che aveva parlato di "preghiere a San Pietro" sul tema di infortuni, si ritrova con due situazioni delicate: "Vina e Mkhitaryan hanno due piccoli problemi, c'è qualità nel dipartimento medico e mi aspetto delle cose positive – ha detto il tecnico in conferenza stampa – Sono in dubbio ma conto di averli a disposizione". In caso di forfait del laterale uruguaiano, dovrebbe giocare nuovamente Calafiori che però ha accusato crampi nel finale di gara giovedì. Mourinho non pensa però a un reintegro di Santon: "Non sarà reintegrato, come gli altri esuberi". Sarà convocato invece il giovane Tripi che nel precampionato è stato spesso schierato da terzino sinistro: "Ha cuore e intelligenza per giocare. Può scendere in campo in caso di forfait degli altri giocatori". A centrocampo, contro il nuovo Verona di Tudor, tornano Cristante e Veretout che prenderanno il posto di Diawara e Villar. Lo spagnolo fin qui ha giocato poco più di un tempo in questa stagione ma Mourinho taglia corto: "Non c'è nessun problema con lui, forse è un problema per lui se Cristante e Veretout stanno giocando bene. Fonseca aveva una visione diversa dalla mia, il prossimo allenatore ne avrà altre ancora". Solo sedici minuti invece per Borja Mayoral che giovedì stava per fare il suo ingresso in campo, prima di tornare a sedersi per il cambio forzato di Calafiori: "Borja lavora benissimo, è un fantastico professionista e sono contento di averlo. Non possiamo giocare in 12, ma posso assicurare che sarà importante per noi". Mourinho tiene alta la guardia sul Verona che ha cambiato allenatore. Da Di Francesco a Tudor: "Loro sono bravi in uscita e nella penetrazione dei terzini, arrivano in zone pericolose e hanno profondità. L'Hellas Verona ha 0 punti però poteva farne contro Inter e Bologna, secondo me finirà bene in classifica". Spalletti da tecnico della Roma lanciò un hashtag sul tema stadio, Mourinho invece non vuole farsi portavoce delle richieste della società in piena campagna elettorale. Nessun messaggio al nuovo sindaco, ma una constatazione: "Un impianto di proprietà comporta cose positive per un club, ho letto con favore quel che ha detto la Raggi sui proprietari". (ITALPRESS). spf/ari/red 18-Set-21 15:47

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calcio: Tudor “Roma molto forte ma noi abbiamo grandi motivazioni”

Articolo successivo

Superbike: Redding vince gara 1 in Catalogna su Bassani e Rinaldi

0  0,00