Pancalli “Bene celebrare campioni, ma sport sia diritto di tutti”

1 minuto di lettura

"Con 109 medaglie credo che di più non potevamo fare" ROMA (ITALPRESS) – "Con 69, anzi 109 medaglie dello sport italiano, il calcio prima, il volley, credo davvero che più di questo non potevamo fare. Anzi, una cosa la possiamo fare: che ci si ricordi non soltanto di celebrare le medaglie ma di regalare sogni ai tanti alunni delle scuole, perché lo sport sia un diritto anche nei percorsi formativi, nel mondo della scuola". Lo ha detto il presidente del Cip Luca Pancalli, nel corso della cerimonia di inaugurazione del nuovo anno scolastico, a Pizzo Calabro, in provincia di Vibo Valentia. "Abbiamo una palestra scolastica su tre in Italia inaccessibile, e tanti disabili a cui viene negato il diritto allo sport. Per cui bene i riflettori sui campioni, noi siamo per sostenere non solo quell'uno su mille che ce la fa, ma pensare a tutti gli altri – ha aggiunto Pancalli – Un Paese serio, democratico e civile ragiona così. Con Malagò stiamo lavorando per questo". (ITALPRESS). spf/gm/red 20-Set-21 19:13

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Vaccino, Figliuolo: “In Sicilia una grande organizzazione”

Articolo successivo

Malagò “L’Italia ha fatto squadra, esempio per tutti”

0  0,00