Calcio: Empoli. Andreazzoli “Idee chiare,ma dare il 100%,Cagliari forte”

3 minuti di lettura

"Abbiamo tanta strada da fare, tanto lavoro e siamo convinti che riusciremo a migliorare", dice il tecnico azzurro. EMPOLI (ITALPRESS) – Dopo due sconfitte consecutive l'Empoli deve rialzarsi e Aurelio Andreazzoli chiede ai suoi una prova di orgoglio nella sfida di domani in casa del Cagliari. "Con la Sampdoria il rientro nella ripresa non è stato all'altezza – spiega il mister – e questo è uno degli aspetti che dobbiamo migliorare. È stato strano perché poi nel momento in cui la gara si è messa male la squadra è stata in grado di reagire e ha fatto quello che doveva fare. Abbiamo una squadra che non molla, purtroppo l'entrata del secondo tempo è stata il contrario di quello che ci aspettavamo. Non siamo stati bravi nel raccogliere quanto fatto nel primo tempo e loro sono stati più bravi di noi". E a chi gli chiede se manchi la cattiveria Andreazzoli risponde chiaramente. "Non la chiamerei cattiveria – ribatte -. Se però si parla dell'interpretazione della gara che a volte può essere sottotono, questo può dipendere dalle caratteristiche della squadra. Abbiamo comunque delle figure di riferimento come ad esempio Tonelli, ma anche il nostro capitano Romagnoli e La Mantia. Anche questa è una componente allenabile, ma bisogna avere tempo". Il tecnico azzurro poi parla della probabile formazione. "Pinamonti giocherà dall'inizio – rivela – giovani come Asslani e Viti sono pronti e stuzzicano l'idea. Credo che non abbiano ostacoli sulla loro strada ma dobbiamo essere bravi ad accompagnare la loro crescita. Ci vuole calma. Se cambierò molto nella prossima gara? Cambierò qualche uomo, sul modulo non rispondo". Il mister azzurro parla anche del Cagliari di Walter Mazzarri, ma si concentra di più sul suo Empoli. "Non mi impensierisce solo Keita – dice -, ma comunque non ho molta attenzione su quello che farà il Cagliari. Sappiamo che è una squadra forte, ma ho troppo desiderio su ciò che dobbiamo valutare noi, su dove dobbiamo crescere. Noi non siamo i migliori ma nemmeno i peggiori. Dobbiamo essere bravi a dare una continuità per tutta la partita. Abbiamo tanta strada, tanto lavoro e siamo convinti che riusciremo a migliorare. Abbiamo le idee chiare ma dobbiamo dare il 100%". (ITALPRESS). mar/ari/red 21-Set-21 14:57

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Allegri “Non guardo la classifica, serve vincere”

Articolo successivo

Mazzarri “Voglio un Cagliari anima e cuore”

0  0,00