Calcio: Thiago Motta “Juve in un momento no, ma lotterà per lo scudetto”

4 minuti di lettura

Il tecnico dello Spezia ha fiducia nei suoi ragazzi: "Sono molto motivati" LA SPEZIA (ITALPRESS) – "La vittoria contro il Venezia é stata voluta soprattutto dai ragazzi perchè fin dall'inizio hanno lottato per guadagnarsi i tre punti contro un'avversaria diretta, siamo contenti perchè alla fine l'ottima prestazione ci ha premiati". In queste parole tutto l'orgoglio di Thiagho Motta per il successo al Penzo in uno scontro diretto di grande importanza, nonostante sia arrivato soltanto alla quarta giornata di campionato. Non c'è tempo per godersi i punti pesanti, c'è da pensare al prossimo impegno e a una Juventus che si presenta al Picco con appena due punti in classifica e con uno dei peggiori avvii di campionato della sua gloriosa storia. "La Juventus è una squadra di qualità, sta affrontando un momento difficile, ma domani mi aspetto la stessa squadra che ha giocato contro il Malmoe e vista nel primo tempo contro il Milan – spiega il tecnico dello Spezia -. Il livello dei bianconeri è molto alto, nonostante i loro attuali punti in classifica lottano per lo scudetto e noi dobbiamo dare il massimo per cercare di affrontare la partita al meglio". Paradossalmente una Juve sotto pressione ancor di più di uno Spezia che sulla carta, almeno guardando le rose, avrebbe poco da chiedere alla sfida con i bianconeri. "La pressione che sentiamo è la stessa che sentono le altre squadre, ognuna ha i suoi obiettivi, nel nostro caso è la salvezza e nel caso della Juve il primo posto in campionato, ma ogni partita è fondamentale per entrambe, vedremo cosa succederà in campo", dice Thiago Motta che di una cosa è certo: i suoi saranno carichi come richiede l'appuntamento, tanto più dopo la bella vittoria di Venezia. "I ragazzi stanno bene, sia fisicamente che mentalmente, sono molto motivati ed è importante per affrontare sfide come quelle contro Juventus e Milan", spiega il brasiliano che non dà molte indicazioni sugli aspetti tattici del match di domani. "Ovviamente abbiamo un'idea di come giocheremo, ma come ho già detto non credo che il modulo sia l'elemento fondamentale nel calcio. Secondo il mio punto di vista è molto più importante far sì che la squadra funzioni, che i ragazzi lavorino come un vero e proprio gruppo, poi il modulo è qualcosa di secondario". E allora spazio alle notizie che riguardano i singoli con l'assenza di Erlic. "Gli infortuni purtroppo capitano a tutte le squadre. Domani non sarà presente perché abbiamo deciso di farlo riposare e preservare la sua forma fisica; non è niente di grave ma abbiamo fatto le nostre valutazioni e abbiamo deciso di non rischiare", dice Thiago Motta che sull'ipotesi di Salva Ferrer a centrocampo dice: "Aveva già giocato in quel ruolo in Spagna e ha dimostrato di saperlo gestire. Il mio compito è quello di cercare di mettere in condizione i giocatori di dare il loro meglio, Salva ha dimostrato di poter fare bene anche come centrocampista e me lo ha dimostrato nelle scorse settimane. É un ragazzo che lavora tantissimo e adattabile a diversi ruoli, ma è importante che lui si senta a suo agio e che lavori in campo nel miglior modo possibile come ha fatto anche a Venezia". (ITALPRESS). ari/com 21-Set-21 16:35

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Un nuovo veicolo per i vaccini, puo’ trasportare fino a 1 mln di dosi

Articolo successivo

Calcio: Figc. Respinto ricorso Lazio, confermata squalifica Sarri

0  0,00