Calcio: Inter. Barella ok,Correa in panchina,con Atalanta l’11 titolare

3 minuti di lettura

Cottarelli presenta Interspac: "Il nostro obiettivo è rafforzare la società" APPIANO GENTILE (ITALPRESS) – Ultimo allenamento per l'Inter ad Appiano Gentile prima della sfida contro l'Atalanta, gara di fondamentale importanza e per la quale Inzaghi potrà schierare la formazione titolare. In difesa confermato l'ormai solito terzetto con Skriniar, De Vrij e Bastoni, a centrocampo è pienamente recuperato Barella che agirà al centro con Brozovic e Calhanoglu. I ballottaggi sulle corsie esterne sembrano essere stati vinti da Dumfries a destra e da Perisic a sinistra, con Darmian e Dimarco in panchina. Davanti confermata la coppia Lautaro-Dzeko, che guida la miglior cooperativa del gol europea: nei cinque principali campionati continentali, infatti, nessuna squadra ha mandato in rete più giocatori dell'Inter, 11, uno in più di Napoli e Chelsea, due in più di Psg e Manchester City. Recuperato anche Correa che ha smaltito il problema al bacino e andrà in panchina. A proposito di attacco, l'Inter va a segno da 24 gare consecutive in campionato (eguagliato il precedente record risalente al 1950) e con un'altra rete stabilirebbe il suo nuovo primato di partite di fila in gol nella storia della Serie A a girone unico. La squadra di Inzaghi ha realizzato almeno due gol in tutte le ultime 10 gare, solo nel 1943 fece meglio arrivando a quota 11. I nerazzurri hanno anche vinto cinque delle ultime sette gare contro l'Atalanta a San Siro, e proprio lo stadio di casa si sta rivelando un fortino per Lautaro e compagni, visto che l'Inter è la squadra che nell'anno solare 2021 ha vinto più partite in casa nei cinque grandi campionati europei (14). A San Siro, inoltre, l'Inter sta vivendo la sua miglior striscia di vittorie casalinghe in Serie A con 18 successi di fila. In giornata ci sono state novità importanti anche per quanto riguarda Interspac, l'iniziativa volta a promuovere l'azionariato popolare promossa e capeggiata da Carlo Cottarelli: "Abbiamo quasi scelto il consulente che ci permetterà di preparare il piano economico e di governance – ha dichiarato Cottarelli nel corso del seminario "Se non ora, quando?" – contiamo di presentare la proposta dettagliata entro fine novembre. Ci sono difficoltà, ma questo è il nostro obiettivo. Se a quel punto ci dovesse essere interesse da parte del club, allora passeremmo alla raccolta fondi da parte dei tifosi e di altre entità". "Il nostro obiettivo è quello rafforzare la società Inter, è il desiderio di dare alla propria squadra stabilità, oltre a una connotazione prevalentemente italiana: si può diventare un piccolo mattone del club che si segue per tutta la vita", ha concluso Cottarelli. (ITALPRESS). bf/ari/red 24-Set-21 19:59

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

D’Alema: “Export importante, politica? Non è situazione normale”

Articolo successivo

Calcio: Milan. Giroud e Calabria convocati, Florenzi out, niente Spezia

0  0,00