Tumore al seno, P&G di Gattatico si veste di rosa per la prevenzione

3 minuti di lettura

GATTATICO (REGGIO EMILIA) (ITALPRESS) – Tra gli effetti drammatici della pandemia, c'e' anche il ritardo nella diagnosi di moltissime patologie come il tumore del seno. Si stima in media che nell'ultimo anno ci sia stato un calo degli screening anti-tumorali del 35% con un conseguente forte ritardo nelle diagnosi e nelle cure. E' quindi ora piu' che mai importante incoraggiare la prevenzione. Per questo, lo stabilimento P&G di Gattatico, hub europeo per i detergenti per la casa come Viakal e Mastro Lindo, da' il via a "Nastro Rosa", l'iniziativa di sensibilizzazione che vedra' i dipendenti vestire una maglietta rosa e, per tutto il mese di ottobre, un nastro dello stesso colore campeggiare sulla facciata dello stabilimento, ben visibile anche dall'esterno. Obiettivo: ricordare, a dipendenti e non solo, quanto sia fondamentale la prevenzione. Da anni lo stabilimento investe sulla salute dei propri dipendenti organizzando campagne di informazione e visite di controllo all'interno della sede per tutte le donne del team, facilitando il confronto con esperti del settore, ma anche condividendo esperienza di vita reale. Come sottolinea Silvia Saliani, Plant Director dello stabilimento P&G di Gattatico: "Oggi come non mai e' fondamentale prendersi cura di se stessi e delle persone a noi piu' care. Nonostante il contesto in cui stiamo vivendo, non dobbiamo dimenticare l'importanza del monitoraggio della nostra salute vincendo la paura di accedere alle strutture specializzate e sponsorizzando attivita' di screening anche all'interno dell'ambiente di lavoro". E se la campagna "Nastro Rosa" si rivolge ai dipendenti di Gattatico, l'impegno di Procter & Gamble supera i confini aziendali per arrivare nei quartieri piu' svantaggiati in tutta Italia al fianco di Susan G. Komen Italia, da 20 anni in prima linea nella prevenzione e lotta ai tumori del seno. Nell'ambito del programma di cittadinanza d'impresa "P&G per l'Italia", l'azienda sta infatti supportando la "Carovana della Prevenzione", il programma itinerante ideato congiuntamente da Komen Italia e Fondazione Policlinico A. Gemelli IRCCS per offrire gratuitamente prestazioni cliniche e diagnostiche di prevenzione, soprattutto alle categorie piu' svantaggiate, su tutto il territorio nazionale. Un percorso di 10 tappe, tra 9 citta' italiane (dopo Roma, Bari, Bitti e Carbonia, le prossime saranno a Napoli, Reggio Calabria, Gioia Tauro, Catania ed Enna), per consentire di effettuare visite cliniche ed esami diagnostici gratuiti come mammografie, ecografie mammarie, ecografie ginecologiche, PAP test. (ITALPRESS). sat/com 01-Ott-21 14:27

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Covid, sospesi 1.100 medici non vaccinati

Articolo successivo

Clima, Kerry “Siamo in ritardo sugli impegni per la COP26”

0  0,00