Nasce un nuovo servizio di prevenzione dei conflitti ambientali

3 minuti di lettura

MILANO (ITALPRESS) – Nasce un servizio innovativo in Italia di prevenzione dei conflitti in materia ambientale. Si chiama "FacilitAmbiente" per facilitare la vita di imprese, enti pubblici e cittadini, che sempre più spesso sono coinvolti in controversie e conflitti ambientali. Il servizio, avviato dalla Camera Arbitrale di Milano e della Camera di commercio di Milano MonzaBrianza Lodi, mette in campo strumenti, procedure e esperti e fa leva sullo scambio di informazioni e sulla creazione di un clima di dialogo e collaborazione tra le parti. L'obiettivo è agire prima che il conflitto esploda. Solo in Camera Arbitrale di Milano in un anno (dal 2019 al 2020) si è registrato un incremento del 10% di domande di mediazione per risolvere le controversie ambientali. Nel 70% dei casi il conflitto ha visto contrapposte imprese e pubbliche amministrazioni. La realizzazione di grandi opere e infrastrutture, progetti immobiliari e siti industriali causano ogni anno frizioni tra imprese, tra imprese e cittadini, coinvolgendo anche gli enti pubblici. La realizzazione di alcune opere, da un lato considerate di pubblica utilità e nel rispetto della legge, trova talvolta resistenza e opposizione da parte delle comunità interessate. Al contrario altre iniziative, da alcuni giudicate indispensabili per una reale protezione dell'ambiente, stentano ad essere realizzate, incontrano resistenze e diventano forieri di ulteriori difficoltà. I conflitti paralizzano l'attività economica, ledono la fiducia tra le parti e rappresentano un costo per l'economia, per il tempo dedicato alla gestione della controversia. La soluzione è la prevenzione del conflitto. "Le questioni ambientali – ha dichiarato Elena Vasco, segretario generale della Camera di commercio di Milano MonzaBrianza Lodi – coinvolgono talvolta soggetti con interessi contrapposti e divergenti, spesso incapaci di comunicare e confrontarsi. Questo è all'origine di molti conflitti che, causando ritardi nei tempi, aumento dei costi, incertezza sulla realizzazione degli interventi infrastrutturali, producono danni per il sistema, a livello economico, sociale e ambientale. Il nostro nuovo strumento FacilitAmbiente mira a prevenire i conflitti attraverso un team di professionisti, in grado di aiutare la parti – cittadini, imprenditori, amministrazioni – a dialogare tra loro, promuovendo percorsi di facilitazione e individuando soluzioni condivise e "partecipate" ai conflitti in materia ambientale". (ITALPRESS). fsc/com 05-Ott-21 15:58

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Lega Dilettanti, incontro Sibilia-ministro Orlando su lavoro sportivo

Articolo successivo

Mazda MX-5, giu’ il tetto, su il volume con Bose

0  0,00