Calcio: Nations League, Oyarzabal “Possiamo giocarcela con tutti”

3 minuti di lettura

"Con l'Italia l'abbiamo preparata bene, li abbiamo sorpresi" MILANO (ITALPRESS) – "La Spagna non teme nessuno. Se giochiamo come contro l'Italia, possiamo vincere". Mikel Oyarzabal ostenta fiducia in vista della finale di Nations League contro la Francia a Milano. "Non avevamo preferenze, sono entrambe grandi nazionali – le parole sulla semifinale di ieri – Ci è toccata la Francia ma ci concentriamo su di noi e andremo a vincere". Griezmann, Mbappé e Benzema "sono grandissimi giocatori ma non bisogna avere paura di nessuno. Li rispettiamo ma abbiamo dimostrato di essere una grande squadra al di là dei nomi e cercheremo di fare una buona partita a livello collettivo. Sarebbe importante vincere questo torneo dopo l'eliminazione in semifinale agli Europei. Quale attaccante toglierei alla Francia? Dovessi sceglierne uno direi Mbappè, è leggermente davanti agli altri due per una questione di età. Ma qualunque dei tre sarebbe un gran colpo per qualsiasi squadra anche se mi tengo quelli che abbiamo noi". "Oggi nessuno regala niente, tutte le partite sono complicate. All'inizio abbiamo faticato un po' di più contro rivali determinati, con altri no – prosegue Oyarzabal, tracciando un bilancio della gestione Luis Enrique – Questa nazionale viene da una generazione che ha vinto tutto. Ma a livello giovanile abbiamo fatto bene, servirà del tempo ma i risultati arriveranno. Agli Europei siamo stati a un passo dalla finale, l'importante è giocarsela a prescindere dall'avversario". Tornando alla sfida contro gli azzurri, l'attaccante rivela: "Prima della partita contro l'Italia, eravamo fiduciosi perchè l'avevamo preparata bene. Li abbiamo sorpresi e abbiamo fatto loro male. Questa nazionale ha dimostrato di potersela giocare con chiunque, lo abbiamo visto con l'Italia e anche agli Europei. L'importante è avere chiaro che con l'atteggiamento giusto e il sacrificio i risultati arriveranno e che tutti gli avversari sono alla portata". E fra lo storico 6-0 alla Germania e il 2-1 sull'Italia, Oyarzabal non ha dubbi: "Scelgo la seconda. La Germania era arrivata a Siviglia con problemi e molti assenti. L'Italia era reduce da 37 partite senza sconfitte e non perdeva da tantissimo tempo in casa". (ITALPRESS). glb/red 08-Ott-21 14:07

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Bmw rinnova la Serie 2 Active Tourer

Articolo successivo

Calcio: Razzismo. Locatelli “Basta, servono decisioni drastiche”

0  0,00