Calcio: Serie A. Cairo “Perso un miliardo, sviluppare i ricavi esteri”

2 minuti di lettura

"I procuratori ti portano via i giocatori in scadenza e per i club non c'è nessun guadagno" ROMA (ITALPRESS) – "Il calcio italiano ha perso un miliardo, ma se consideriamo anche gli altri più importanti campionati arriviamo a quota cinque. Bisogna aumentare i ricavi e il ritorno allo stadio sicuramente aiuterà. Ogni singola società avrà dei guadagni che saranno favorevoli per tutto il movimento. Noi, come Italia, dobbiamo sviluppare molto i ricavi esteri. Siamo indietro rispetto agli altri Paesi, abbiamo perso terreno. O meglio, siamo cresciuti ma meno rispetto agli altri campionati. Abbiamo raggiunto dei livello di costi che con la pandemia ci hanno messo in ginocchio. I costi sono infatti rimasti alterati e sono uguali a quelli precedenti all'avvento del Covid". Lo ha dichiarato Urbano Cairo, presidente del Torino e amministratore delegato di Rcs Mediagroup, intervistato al 'Festival dello Sport' in corso di svolgimento a Trento. "Ci sono giocatori che nascono dai vivai e capita che poi se ne vadano a zero. Non penso sia giusto perché il club magari ci ha investito molto e dunque credo abbia diritto a una sorta di indennizzo – ha aggiunto Cairo -. C'è una situazione che proprio durante la pandemia è diventata più grave: i giocatori che vanno in scadenza, vogliono di più durante una fase di grande difficoltà per i club. E' una sorta di paradosso e qui si inserisce il procuratore che ti porta via il giocatore senza nessun guadagno per la società, la quale è molto penalizzata per via di soggetti che hanno un grande potere". (ITALPRESS). spf/ari/red 09-Ott-21 13:22

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Totti “Ho dato tutto in un calcio fatto d’amore, ora è business”

Articolo successivo

Calcio: Serie A. Dal Pino “Spero presto in capienza stadi al 100%”

0  0,00