Bebe Vio “Ho temuto di dover saltare Tokyo, Von der Leyen grande donna”

2 minuti di lettura

"Le mie medaglie merito di chi mi ha rimesso in sesto", dice TRENTO (ITALPRESS) – Una delle grandi protagoniste dell'estate magica dello sport italiano è stata Bebe Vio. La campionessa veneta, che ha infilzato il secondo oro consecutivo nel fioretto individuale femminile categoria B e l'argento nella gara a squadre sulle pedane giapponesi, ha parlato del successo della Paralimpiade di Tokyo non solo in termini di medaglie, ma anche di seguito che c'è stato. "Mi sono avvicinata al mondo paralimpico seguendo l'esempio di campioni come Alex Zanardi, Francesca Porcellato e Martina Caironi. È stato bellissimo che tantissimi italiani si siano appassionati alle nostre discipline guardando le gare di Tokyo – ha spiegato la ventiquattrenne delle Fiamme Oro -. Ho passato un momento difficile, che ho condiviso soltanto con gli amici e la famiglia dopo l'operazione (al braccio sinistro, ndr) a cui mi sono sottoposta ad aprile. Pensavo di non farcela a Tokyo ma, grazie a ortopedico, fisioterapista, preparatore atletico e agli allenatori che mi hanno rimesso in sesto, sono riuscita a vincere queste due medaglie. Bisogna dirlo, le medaglie sono loro. Voi vedete una persona ma è assolutamente uno sport di squadra". Stuzzicata dal giornalista della Gazzetta dello Sport Claudio Arrigoni, Bebe è tornata sulla visita del mese scorso alla Commissione Europea: "Ursula (Von der Leyen, ndr) è carinissima. Sono rimasta sconvolta perché ha l'età di mia mamma, ma ha 7 figli, ha già fatto 3 mandati con la Merkel e adesso è a capo dell'Europa. Mi sono sentita piccolissima e mi è piaciuta molto lei perché faceva sempre domande dirette e voleva sapere le cose nel dettaglio per risolvere ogni eventuale problema". (ITALPRESS). dol/fsc/red 10-Ott-21 11:26

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calcio: Rui Costa eletto presidente del Benfica

Articolo successivo

Landini “Lavoratori hanno riconquistato democrazia nel Paese”

0  0,00