Calcio: Razzismo. Venuti “Episodi di Bergamo e Firenze diversi”

1 minuto di lettura

Il difensore della Fiorentina: "Al Franchi è stato solo uno scemo" FIRENZE (ITALPRESS) – "Il razzismo è una malattia che ai tempi di oggi stiamo affrontando però ci tengo a dire, senza voler puntare il dito contro una tifoseria o contro nessuno, che gli episodi di Bergamo e Firenze sono completamente diversi". Nel primo caso "si parla di un intero stadio che ha fatto un coro contro un giocatore" ovvero Dusan Vlahovic, mentre a Firenze, "passatemi il termine, si parla di uno scemo che si è divertito a fare una battuta contro Koulibaly". Lo ha detto ai microfoni di 'Rtv 38' il laterale difensivo della Fiorentina, Lorenzo Venuti, commentando l'episodio di razzismo che ha visto protagonista un tifoso viola al termine del match contro il Napoli di domenica scorsa, con vittime i giocatori di colore della squadra partenopea ed in particolare il difensore Kalidou Koulibaly. "Vorrei far passare il messaggio che l'atteggiamento sbagliato di una persona sola non deve assolutamente influenzare quello che è il nome di una tifoseria e di una città perché Firenze non è razzista e non è quella che dice quelle brutte parole a Koulibaly ha aggiunto Venuti – Anzi, Firenze è una città stupenda, abitata da persone fantastiche, e che hanno sempre rispetto di tutte le etnie e di qualsiasi persona che viene qua da avversario e da giocatore della squadra". (ITALPRESS). lc/mc/red 11-Ott-21 10:46

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Cosa non torna sui fatti di sabato: a chi servono i fascisti?

Articolo successivo

Policlinico di Bari, raro intervento di protesi d’anca su una 14enne

0  0,00