Romero “Venezia città più bella al mondo, salvezza prima possibile”

3 minuti di lettura

L'argentino ex Samp e ManUtd pronto a giocare già lunedì: "Mi sono sempre allenato, sto bene" VENEZIA (ITALPRESS) – Un vice campione del mondo alla corte di Paolo Zanetti. Vista l'emergenza portieri, con gli infortuni di Lezzerini e Maenpaa, il Venezia è corso ai ripari prendendo lo svincolato Sergio Romero, gli ultimi sei anni al Manchester United. In precedenza, il 34enne era stato alla Sampdoria dal 2011 al 2013 e dal 2014 al 2015, con intermezzo nel Monaco, in Francia. All'attivo con la nazionale dell'Argentina ha 96 presenze, tra cui la partecipazione ai Mondiali del 2014 in Brasile, dove l'Albiceleste arrivò seconda dietro la Germania. E Romero potrebbe tornare tra i pali già nel posticipo di lunedì contro la Fiorentina. "Sto bene, mi sono sempre allenato, ho voglia di giocare e sono a disposizione. La decisione spetta a Zanetti. Non sono venuto a Venezia per passeggiare" dice deciso il portiere. Sei anni lontano dall'Italia ma l'argentino non si è mai perso una partita del nostro campionato. "Negli ultimi anni la Serie A è molto cresciuta e mi auguro che il mio arrivo porti bene al Venezia e che si possa arrivare a raggiungere la salvezza il prima possibile" aggiunge Romero. Di chiare origini italiane – i nonni erano originari della provincia di Varese – consoce già Venezia essendoci stato in vacanza più volte con la famiglia. "Quando giravamo per la città, mia moglie mi chiedeva se lì ci fosse una squadra, augurandomi di giocarvi. Venezia è stupenda, la città più bella del mondo" racconta l'argentino. Sei anni a Manchester non si dimenticano e il portiere ricorda l'affetto dei tifosi dello United. "All'Old Trafford urlavano il mio nome ed è stata una grande soddisfazione. Ricordo ancora il debutto casalingo contro il Tottenham vinto 1-0 con lo stadio pieno; lì si deve vincere sempre, non si deve mollare mai. Credo che i tifosi dello United tiferanno un po' anche per il Venezia" aggiunge Romero. Il neo acquisto arancioneroverde ha preso il numero 88 di maglia e vuole mettere a disposizione la sua esperienza per consentire alla squadra di salvarsi. "Il gruppo è giovane ma abbiamo tutto per raggiungere il nostro obiettivo" rimarca. Romero ha firmato sino al 30 giugno 2022. (ITALPRESS). rag/ari/red 13-Ott-21 17:50

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Unrae, settembre in chiaroscuro per i veicoli commerciali

Articolo successivo

Covid, 2.772 nuovi casi e 37 decessi in 24 ore

0  0,00