Calcio: Mancity. Guardiola “Sterling? Non voglio giocatori infelici”

2 minuti di lettura

"Ferran Torres starà fuori due mesi e mezzo o tre. Si è fratturato il metatarso" MANCHESTER (INGHILTERRA) (ITALPRESS) – "Non sapevo che Sterling stesse pensando di andarsene. È un nostro giocatore e spero che continui a esserlo. Non posso assicurare a nessuno quanti minuti giocheranno, devono parlare tutti in campo. Non solo Raheem ma tutti". Così Pep Guardiola, allenatore del Manchester City, intervenuto in conferenza stampa per presentare la sfida di domani, in casa, contro il Burnley. "Voglio che i miei calciatori siano felici – ha aggiunto lo spagnolo -. Devono essere felici di essere nel club, se non lo sono, devono prendere una decisione. Non posso assicurare che giocheranno sempre 90 minuti. Sono io quello che prende le decisioni in base a ciò che è meglio per il club, non per i giocatori. Non voglio vedere calciatori infelici. Ci sono tante squadre, tanti allenatori, tante opzioni. Se qualcuno è infelice chiama il club e risolve la situazione. Non parlo solo di Raheem, parlo di qualsiasi situazione". Guardiola si è anche espresso sul passaggio di proprietà del Newcastle, club rilevato dell'importantissimo fondo internazionale Pif. "Sembra che i tifosi siano molto contenti. Questo è un business dove ci sono persone che hanno comprato il club e i loro tifosi sono contenti, al di là di ciò sono molto lontano da quello che è successo". Infine, Guardiola ha confermato l'infortunio di Ferran Torres, con l'esterno che dovrà restare ai box per parecchio tempo: "Starà fuori due mesi e mezzo o tre, si è fratturato il metatarso. Gli infortuni possono capitare ovunque. Conosco bene Luis Enrique, so come tratta i giocatori. Salterà tante partite, lo abbiamo mandato in Spagna per un paio di settimane". (ITALPRESS). mra/ari/red 15-Ott-21 15:56

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Salute Magazine – 15/10/2021

Articolo successivo

Via libera al decreto fiscale e nuove norme per la sicurezza sul lavoro

0  0,00