Calcio: D’aversa “Approccio Samp sbagliato, troppi errori in avvio”

2 minuti di lettura

Il tecnico blucerchiato è amareggiato per i troppi errori CAGLIARI (ITALPRESS) – "C'è rabbia non solo da parte mia, ma da tutti i ragazzi. La partita era troppo importante e andava affrontata curando ogni minimo dettaglio. Vedendo i primi 5 minuti non si è visto questo: siamo entrati commettendo troppi errori e abbiamo sbilanciato così tutta la gara su un risultato che non meritavamo". Analizza così il tecnico della Sampdoria, Roberto D'Aversa, il match perso dai suoi in casa del Cagliari. "Oggi abbiamo fatto troppi errori che hanno compromesso il risultato finale. Sono più i demeriti nostri che i meriti degli avversari. Ci sono tanti aspetti da migliorare" prosegue il tecnico della Samp secondo cui la sconfitta è dovuta principalmente all'approccio sbagliato: "La reazione poi c'è anche stata, ma non si può partire concedendo tre calci d'angolo: al primo contrasto il pallone deve scoppiare e l'avversario deve finire per terra, ci deve essere più cattiveria sportiva". "Oggi in fase offensiva dovevamo fare la stessa gara che abbiamo fatto con l'Inter. Sapevamo che loro giocavano principalmente sulla profondità. Nel primo tempo Candreva lavorava su Strootman e abbiamo aggiunto un play (Silva ndr) per cercare di non allungarsi. Dovevamo partire con un piglio diverso ma noi in 5 minuti abbiamo regalato l'entusiasmo ai giocatori avversari e allo stadio. E' diventata una partita adatta alle loro caratteristiche. Il secondo gol anche nasce da un altro errore perché non abbiamo mantenuto le posizioni. Non è il sistema tattico il problema, è come interpreti le gare. Il rigore su Caputo? Non sto a recriminare sulla possibilità se ci sia o meno. Dovevamo concretizzare le occasioni avute". (ITALPRESS). gve/pc/red 17-Ott-21 15:41

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Motori Magazine – 17/10/2021

Articolo successivo

Calcio: Mazzarri “Per vincere bisogna essere solidi”

0  0,00