Calcio: Mazzarri “Per vincere bisogna essere solidi”

3 minuti di lettura

Il tecnico dei sardi lamenta comunque i tanti errori dei suoi CAGLIARI (ITALPRESS) – "Siamo bravi a complicarci la vita. Quello che è successo con il Venezia mi è rimasto impresso e sono uno che dalle lezioni trae insegnamento: sul 2-0 sapevo che non era ancora finita e infatti siamo riusciti a far riaprire la partita su un errore che si poteva evitare. Ho imparato a non fidarmi, poi fortunatamente è arrivata la vittoria". Esordisce così il tecnico del Cagliari Walter Mazzarri che commenta il successo dei rossoblu sulla Sampdoria, il primo in campionato per la formazione sarda. "Ho dato i miei concetti anche difensivi alla squadra – spiega -. Anche per chi lotta per gli scudetti è difficile farlo prendendo sempre gol. Figuriamoci per noi che siamo partiti nelle zone basse. Bisogna essere solidi per vincere le partite, abbiamo fatto un bel calcio fino al gol, dopo è subentrata la paura di vincere: questo è un retaggio che la squadra probabilmente si porta dal passato" prosegue l'allenatore rossoblu. "Abbiamo sbagliato troppi passaggi, una squadra tecnica deve gestire meglio la palla. Il gol che abbiamo preso e tutte le azioni più pericolose della Samp sono partite da errori nostri tecnici, lì bisogna lavorare molto anche da un punto di vista della tranquillità. Quando stai vincendo devi tenere un atteggiamento, quando stai perdendo un altro. Poi essere ultimi in classifica condiziona anche psicologicamente, la squadra e i giocatori stessi vanno capiti". Sulla decisione di accettare la panchina del Cagliari Mazzarri mostra tutto il suo entusiasmo. "Chi mi conosce lo sa: quando accetto una sfida sono sempre adrenalinico, dò sempre il massimo per la squadra che alleno. Questa è una terra che conosco molto bene e da tanto che mi incuriosiva allenare il Cagliari, una città bellissima. Rappresenta una Regione, i sardi sono in tanti posti del mondo, c'è un bacino d'utenza importante. Vorrei cercare di lasciare qualcosa, fare quello che in tanti anni non si è più riusciti a fare. In una piazza importante ti ci butti dentro. Io mi sento come se fosse il primo anno in Serie A. Sono ritornato ragazzo" conclude Mazzarri. (ITALPRESS). gve/pc/red 17-Ott-21 16:02

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calcio: D’aversa “Approccio Samp sbagliato, troppi errori in avvio”

Articolo successivo

Taekwondo: Dell’Aquila “Mia vita uguale, ora penso al Mondiale”

0  0,00