Taekwondo: Dell’Aquila “Mia vita uguale, ora penso al Mondiale”

2 minuti di lettura

"Sono tornato alla normalità e mi alleno in vista dei prossimi obiettivi" PALERMO (ITALPRESS) – "Quando ho capito che potevo vincere l'oro? L'ho realizzato subito, anche se la mia faccia incredula alla fine dell'incontro non lo dimostrava. Lo sognavo da tanto tempo e ci speravo tanto. Un po' me l'aspettavo anche perché ho lavorato duramente in questi anni, quindi è stato facile rendermene conto". Lo ha dichiarato Vito Dell'Aquila, oro nel taekwondo alle Olimpiadi di Tokyo2020, presente a Palermo per il Corso insegnanti tecnici. Un successo straordinario e una dedica particolare al nonno scomparso poche settimane prima dell'inizio delle Olimpiadi: "Mio nonno è stato la motivazione più grande – ha sottolineato Dell'Aquila all'Italpress -. Sentivo che dovevo combattere non solo per me stesso ma anche per la mia famiglia e per mio nonno. Sono fiero di averlo reso orgoglioso. Lui mi diceva sempre che avrei vinto e quindi sono contento e mi sento sollevato di non averlo deluso". La vittoria dell'oro chiaramente porta popolarità, ma Dell'Aquila ha avuto la bravura di restare con i piedi per terra: "La mia vita non è cambiata, a parte il boom iniziale fatto di interviste, eventi, selfie. Adesso sono tornato alla normalità e mi sto allenando in vista dei prossimi obiettivi. Tra tre anni ci sarà Parigi, ma prima bisognerà qualificarsi. Nel taekwondo la qualificazione non è scontata ed è un processo molto difficile e voglio vincere tante gare, tra cui il mondiale e poi pensare a Parigi 2024". (ITALPRESS). mra/gm/red 17-Ott-21 16:49

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calcio: Mazzarri “Per vincere bisogna essere solidi”

Articolo successivo

Taekwondo: Alessio “Obiettivo Parigi, voglio vincere l’Oro”

0  0,00