Calcio: Champions. Gasperini”Assenze pesanti,ma giocheremo da Atalanta”

2 minuti di lettura

"Cristiano Ronaldo è un giocatore straordinario, per lui parlano i numeri", dice il tecnico nerazzurro MANCHESTER (INGHILTERRA) (ITALPRESS) – "Sicuramente è una partita, come con il City e con il Liverpool, da cui usciremo arricchiti, con qualcosa di più nel bagaglio e nel repertorio". Lo ha dichiarato il tecnico dell'Atalanta, Gian Piero Gasperini, durante la conferenza stampa alla vigilia del match contro il Manchester United: "Le gare precedenti sono state durissime, decisive, ci hanno portato risultati utili per le qualificazioni. Quando ti confronti con la Premier giochi contro il top. Il livello di difficoltà è altissimo, ma c'è opportunità di crescita". Il tecnico ha poi proseguito: "Emergenza? Hai il vantaggio che non rischi di sbagliare la formazione. Sarà molto più semplice non sbagliare i cambi o gli undici, è l'unico vantaggio che vedo. Ci saranno degli accorgimenti, ma non credo che l'Atalanta si debba snaturare. Magari con degli adattamenti, ma vogliamo continuare a fare il nostro gioco". Tra le stelle dello United CR7. "Ronaldo non devo presentarlo io, è un giocatore straordinario. Penso che abbia fatto gol con tutti, i numeri parlano da soli. Ha continuato a segnare anche qui. Ultimamente lo United ha fatto qualche passo falso, ma il valore è altissimo. Ronaldo è pericolosissimo, sappiamo quale sarà la difficoltà della gara, ma questo succede quando arrivi a certi livelli", dice Gasperini che non nasconde l'emozione di giocare in uno stadio mitico come l'Old Trafford. "Bellissimo, dovremo trasformare questa emozione in energia positiva". Da mister Gasperini a capitan Marten De Roon. "Queste partite che giochi in Europa ti fanno crescere molto, giochi contro squadre che sono abituate a vincere e ad attaccare. Giochi contro avversari che praticano un calcio da cui puoi imparare molto. Siamo cresciuti molto sotto tutti gli aspetti, giochiamo queste partite e c'è davvero poco da dire – dice il centrocampista nerazzurro -. Da cinque anni sono qua, ma secondo me non c'è un solo capitano, siamo una squadra intera che parla e si diverte. Siamo tutti capitani". (ITALPRESS). pia/ari/red 19-Ott-21 20:06

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Scontri Roma, Salvini “Lamorgese si prenda le sue responsabilità”

Articolo successivo

Calcio: Incontro Vezzali-Gravina su richieste Figc

0  0,00