Anelli e vittoria Bucks alla 1^, Warriors-Lakers 121-114

3 minuti di lettura

La stagione Nba si apre con la festa di Milwaukee che poi, trascinata da Antetokounmpo, batte i Nets NEW YORK (STATI UNITI) (ITALPRESS) – Il trofeo e gli anelli ai campioni. Come da tradizione è partita così la nuova stagione Nba, con la festa dei Milwaukee Bucks che, anche per non rovinare una serata storica, hanno battuto 127-104 i Nets nella gara d'apertura della National Basketball Association. Dopo aver ricevuto gli anelli dal grande capo della Lega, Adam Silver, e aver assistito all'esposizione del banner celebrativo del titolo, Giannis Antetokounmpo e compagni si sono comportati da campioni in carica, battendo Brooklyn con una prestazione di tutto rispetto. Tra i più emozionati durante la cerimonia di premiazione, la stella greca dei Bucks in campo ha messo in mostra ancora una volta il suo strapotere fisico e la sua qualità, chiudendo con la prima doppia doppia della stagione: 32 punti e 14 rimbalzi (oltre a 7 assist). La sfiora soltanto Khris Middleton che mette a referto 20 punti e 9 rimbalzi e sono 20 anche i punti di Connaughton dalla panchina. Rimanendo fuori dal quintetto iniziale non male anche i 15 punti di Nwora, mentre partono dall'inizio e vanno in doppia cifra anche Holiday (12) e Allen (10). Niente da fare per i Nets nonostante i 32 punti e gli 11 rimbalzi di Kevin Durant. Dalla panchina ne fa 21 Mills, mentre dai titolari ne arrivano 20 da James Harden (8 rimbalzi e altrettanti assist per il Barba) e 12 da Claxton. Soltanto un'altra partita nella prima notte Nba ed è Golden State ad aggiudicarsi il big-match con i Lakers. Warriors che si impongono per 121-114 a Los Angeles con Steph Curry che inizia la stagione con una tripla doppia da 21 punti, 10 rimbalzi e altrettanti assist. Ne fa 20 Poole, sono 12 quelli di Wiggins poi dalla panchina arriva un pacchetto di 42 punti con Bjelica (per lui anche 11 rimbalzi) e Lee che ne fanno 15 a testa e Iguodala che si ferma a 12. Ai Lakers, reduci da una pre-season piuttosto travagliata, non bastano le doppie doppie di LeBron James e Anthony Davis che mettono a referto 34 punti e 11 rimbalzi il primo, 33 e 11 il secondo. Nessun altro in doppia cifra per i padroni di casa, con Russell Westbrook evidentemente non ancora in condizione (8 punti e alte percentuali di errori per lui). (ITALPRESS). ari/red 20-Ott-21 08:50

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Nasce The Fighting Bear, il primo London Dry Gin firmato Del Professore

Articolo successivo

Ue, Dombrovskis “Il Patto di Stabilità ha funzionato”

0  0,00