Calcio: Udinese, Pussetto “Con Atalanta dura ma vogliamo punti”

2 minuti di lettura

"Alle volte sento un po' di dolore al ginocchio ma sto meglio" UDINE (ITALPRESS) – "Sono tornato a giocare dopo sei mesi di stop e ne sono passati nove dal giorno dell'intervento al ginocchio. Certe volte sento ancora un po' di dolore, ora complessivamente sto meglio. Cerco di lavorare ogni giorno per migliorare". Ignacio Pussetto sente ormai di essersi lasciato il peggio alle spalle anche se qualche scoria dell'infortunio è ancora presente. L'attaccante argentino, intervistato da Udinese TV, ha collezionato fin qui sette presenze e un gol in campionato. "Il mister sta cercando di provare un altro modulo, mi trovo bene a giocare sia come prima punta che come attaccante esterno. Preferisco giocare un po' più largo, perché avendo un po' più di campo di fronte e potendo dialogare con il terzino posso fare la differenza". Domenica c'è l'Atalanta, "una squadra molto fisica, in casa loro sarà una partita difficile. Vedremo come Gasperini gestirà i suoi giocatori dopo l'impegno in Champions contro il Manchester United, noi comunque vogliamo portare a casa dei punti. In queste ultime partite, soprattutto in quella con la Fiorentina e con il Bologna, non siamo riusciti a fare il nostro gioco nel primo tempo, per poi migliorare moltissimo nella ripresa. Dobbiamo riuscire a proporre già nel primo tempo l'atteggiamento dei secondi 45 minuti, non possiamo più permetterci di regalare altri punti". Doppia seduta, intanto, per i bianconeri. Al mattino sono scesi in campo i titolari della gara con il Bologna non impiegati nell'amichevole di ieri contro il Chions, mentre l'allenamento pomeridiano si è svolto a ranghi completi con esercitazioni sul possesso palla e partitelle a campo ridotto. In gruppo anche Nestorovski e Perez, che hanno partecipato a entrambe le sedute. Domani prevista una seduta pomeridiana a partire dalle 15. (ITALPRESS). glb/red 20-Ott-21 17:07

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Primi segnali positivi per il settore retail

Articolo successivo

Basket: Pesaro. Raggiunto l’accordo con coach Banchi

0  0,00