Lakers ancora ko, prima vittoria Nets, Jokic trascina Denver

2 minuti di lettura

Gialloviola battuti da Phoenix, tripla doppia Durant contro i Sixers LOS ANGELES (STATI UNITI) (ITALPRESS) – I Lakers non ingranano e iniziano a innervosirsi. Seconda uscita stagionale e seconda sconfitta per i gialloviola, mai vittoriosi nemmeno in preseason, battuti 115-105 da Phoenix dove Chris Paul (23 punti e 14 assist) sfonda quota 20.000 in carriera. Lite in panchina fra Davis e Howard, anche se poi i due hanno chiarito ("eravamo in disaccordo su quello che stava succedendo in campo, non volevamo perdere ma non ci sono problemi fra noi", ha garantito 'Superman') ma restano i problemi dei Lakers (25 punti James, 22 Westbrook e Davis), che nel terzo quarto sono andati anche sotto di 32. Si sblocca invece un'altra grande contender, Brooklyn, che dopo la sconfitta all'esordio supera 114-109 Philadelphia trascinata da Durant (29 punti, 15 rimbalzi e 12 assist) e Harden (20 punti) mentre fra i Sixers Embiid stringe i denti e chiude con 19 punti, 23 a testa per Harris e Seth Curry. New York, che non vinceva le prime due gare di regular season dal 2012, abbatte Orlando con una pioggia di triple (24): 121-96 il finale con 21 punti e 10 rimbalzi di Randle, 18 punti per l'ex Fournier. È partita forte anche Washington, che la spunta all'overtime su Indiana (135-134) con 34 punti di Dinwiddie (40 per Turner fra i Pacers) mentre Scott Barnes, quarta scelta assoluta all'ultimo draft, si presenta con 25 punti e 13 rimbalzi nel successo di Toronto su Boston (115-83). L'Mvp della scorsa stagione, Nikola Jokic, fa capire di voler puntare al bis: 32 punti e 16 rimbalzi dopo il 27+13 di mercoledì a Phoenix e Denver regola San Antonio 102-96. Due vittorie su due per i Nuggets come per Utah, che rovina la prima uscita di Sacramento in un Golden 1 Center tutto esaurito (non succedeva dall'8 marzo 2020, quando scoppiò la pandemia): 110-101 sui Kings con 27 punti di Mitchell e 17 punti e 20 rimbalzi di Gobert. Prima casalinga stagionale vincente per Houston (124-91 su OKC, 31+14 per Christian Wood), Charlotte ha la meglio su Cleveland (123-112), LaVine (32 punti) e DeRozan (26 punti) trascinano Chicago contro New Orleans (128-112). (ITALPRESS). glb/red 23-Ott-21 09:01

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Gp Usa, Perez comanda FP2 davanti a Norris e Hamilton

Articolo successivo

Fedriga “Berlusconi nome spendibile per il Quirinale”

0  0,00