Calcio: Serie A. Gotti “Bravi a rimanere sempre in partita”

2 minuti di lettura

Il tecnico dell'Udinese: "Amaro in bocca per la gestione di certi momenti" BERGAMO (ITALPRESS) – "Il nostro merito è quello di avere sempre tenuto la partita. Nel primo tempo la gara è andata nella direzione che avevamo preparato, abbiamo concesso pochissimo all'Atalanta sfruttando poi gli spazi anche se potevamo capitalizzare meglio le occasioni. Nel secondo tempo subiamo gol ed è diventato importante non prendere il secondo gol rimanendo in gara. Così come è stato". Questa l'analisi della gara di Luca Gotti, tecnico dell'Udinese che parla a margine del match con l'Atalanta. "C'è un po' di amaro in bocca – spiega l'allenatore ai microfoni di Sky – per la gestione di certi momenti della gara. Ci è mancata un po' di lucidità, potevamo fare più male ma non posso dire niente dal punto di vista dell'impegno". Non manca un commento all'ennesimo gol di Beto: "Fa piacere che trovi continuità, ma la cosa più bella, che fa ben sperare per il suo e nostro futuro, è che è una persona di qualità e di valore" afferma Gotti. Che sul ruolo più avanzato di Molina invece chiarisce: "E' stata una scelta tattica di cui avevo parlato con il ragazzo. Gli ho detto di divertirsi, di giocare in un ruolo in cui aveva libertà, meno preoccupato in fase difensiva. Gli ho chiesto di giocare guardando la porta avversaria e provando l'uno contro uno". Nel complesso l'impressione è che l'Udinese in fase offensiva abbia qualcosa in più in questa stagione. "Questa è la differenza con gli anni passati – afferma ancora il tecnico -. Beto dà il suo contributo ma anche Deulofeu, Pereyra, Success. Sulla carta questa squadra finalmente ha una dote di gol che ti fa interpretare le partite in modo diverso. Negli anni precedenti era stata la nostra grande difficoltà". (ITALPRESS). gve/mc/red 24-Ott-21 15:10

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Marquez vince a Misano, Quartararo campione del mondo

Articolo successivo

Lazio, Zingaretti “Politiche per il cinema danno frutti”

0  0,00