Volandri “Italia-Usa decisiva, Sinner sta bruciando le tappe”

3 minuti di lettura

Il ct della Davis: "Siamo una squadra completamente nuova e competitiva" VIENNA (AUSTRIA) (ITALPRESS) – "Siamo una squadra competitiva, completamente nuova. Dobbiamo saper fare squadra, ma ci stiamo lavorando. I ragazzi stanno bene, siamo qui per cercare di fare gruppo". Filippo Volandri debutterà da capitano dell'Italia di Coppa Davis nelle Finals che inizieranno per gli azzurri il 25 novembre a Torino. Il ct ha convocato Matteo Berrettini, Jannik Sinner, Fabio Fognini, Lorenzo Sonego e Lorenzo Musetti. La prima sfida, contro gli Stati Uniti, sarà già decisiva. E il livornese lo spiega chiaramente nell'intervista concessa a SuperTennis, da Vienna dove è andato a incontrare i ragazzi impegnati nell'ultimo ATP 500 della stagione. La rosa gli consente diverse opzioni, per ogni singolo incontro. "Ho cinque titolari che possono giocare singolo e doppio. Fognini e Sonego hanno fatto benissimo insieme a Indian Wells, Fabio ha giocato bene con Berrettini in Atp Cup, con Musetti agli Internazionali d'Italia. Giocherà soltanto chi sarà più in forma" ha spiegato Volandri. Tra i più attesi c'è Jannik Sinner, che ha visto crescere le sue chances di qualificazione alle Atp Finals. "Sta bruciando le tappe, continua a migliorare e vincere anche modificando tecnicamente parti del suo gioco – ha detto – Quello che sta facendo a vent'anni è straordinario. Quando lo vedi che fa scuotere la testa a uno come Schwartzman, vuol dire che sta molto bene. Ho sentito Riccardo (Piatti, il coach di Sinner, ndr) ieri, era molto contento della settimana di Jannik come lo siamo tutti". La prima favorita per il titolo, secondo Volandri, è la Russia. Non nasconde le ambizioni dell'Italia, "abbiamo una squadra super-competitiva" spiega. Ma è consapevole di quanto possa essere importante il match d'esordio contro gli Stati Uniti. "Hanno Isner, Opelka, Fritz che ha battuto Jannik e Matteo a Indian Wells, e Sock per il doppio. Una squadra super, ancor di più sul greenset al coperto. Con un format da dentro o fuori come questo, con due singoli e un doppio nella stessa giornata, non hai margine di errore. Cercheremo di non farne, stiamo studiando tutti, me compreso. Sarà il campo a darci il responso". (ITALPRESS). mc/com 26-Ott-21 09:17

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Legge di Bilancio. Come Draghi fa a pezzi Salvini e i 5Stelle

Articolo successivo

Corte Conti Ue “Nel bilancio europeo troppi errori sulla spesa”

0  0,00