Calcio: Sfogo Gasperini “Non capisco Var, problema va risolto”

2 minuti di lettura

"Faccio fatica a stare muto su certe situazioni" BERGAMO (ITALPRESS) – "C'è un problema più serio rispetto alla mia espulsione, in questo calcio faccio fatica a capire i falli di mano, il Var, i contrasti, eppure sono dentro il calcio da tanti anni. Non lo capisco io, non lo capiscono i giocatori, non lo capisce il pubblico". Lo ha dichiarato l'allenatore dell'Atalanta Gian Piero Gasperini durante la conferenza stampa alla vigilia del match contro la Lazio: "In troppe partite succedono imprevisti, ma soprattutto non c'è chiarezza. In tribuna, se mi scappa una parola, non ne pago le conseguenze. Ci dicono: basta star zitti. Ma secondo me è giusto tirar fuori il problema. Poi si può far finta di niente, ma non si risolve niente. Forse è il momento di farlo, ma non riguarda solo l'Atalanta, va a discapito di tutto il calcio. Il Var ha un peso. Ci devono dire quando il Var interviene o non interviene, in quel modo ci può essere più equilibrio. L'espulsione di domenica per me è pesantissima. In nove partite ho preso zero ammonizioni – ha proseguito – Faccio fatica a stare muto su certe situazioni. Poi ognuno deve avere rispetto dei ruoli, ma questa è diventata una situazione che riguarda tutti, non solo gli arbitri. Sinceramente c'è confusione. Io in questo momento faccio fatica a capire, allora faccio un passo indietro io. Non capisco troppe cose. Ci sono stati tanti episodi, tra cui anche contrasti e falli di mano, ci sono troppe situazioni cervellotiche, chi gioca a calcio non comprende, siamo fuori e lontani dalla realtà del gioco, così sbarelliamo per forza. Di fronte alle immagini ci sono situazioni differenti. Non ci sono spiegazioni, è un problema che va avanti da un po' di tempo". (ITALPRESS). (ITALPRESS). pia/glb/red 29-Ott-21 14:13

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Pnrr, 360 mln per il progetto di rinaturazione dell’area del Po

Articolo successivo

Calcio: Barça, Laporta “Xavi un amico ma ci sono anche altre opzioni”

0  0,00