Calcio: Tudor “Allegri tra i migliori, legato alla Juve, Verona carico”

4 minuti di lettura

"In bianconero sono cresciuto come uomo e come professionista", dice il tecnico dell'Hellas VERONA (ITALPRESS) – Igor Tudor ritrova il suo passato. Anche recente visto che nella scorsa stagione faceva parte dello staff di Andrea Pirlo. Il suo legame con la Juventus, però, parte da lontano, dagli anni in cui (tra il 1998 e il 2005) la maglia bianconera la indossava. Adesso guida il Verona, con risultati più che buoni tanto che in caso di vittoria ci sarebbe l'aggancio in classifica, ipotesi da non scartare visto il momento difficile che stanno vivendo la sua ex squadra e anche il suo collega-avversario di domani. "Penso che la Juventus oggi abbia il migliore o uno dei migliori allenatori in circolazione – dice Tudor in conferenza stampa -. Allegri è sicuramente la persona giusta per guidare la Juventus, una squadra fortissima che ha vinto nove degli ultimi dieci campionati". Servirà il miglior Verona, ma per il tecnico croato il nome della rivale di turno non cambia quel che chiede ai suoi ragazzi. "Noi prepariamo sempre ogni gara al massimo. Giocare contro grandi squadre dà più stimoli ai calciatori, ma noi lavoriamo sempre con gli stessi concetti per cercare di dare il massimo in ogni partita, sbagliare meno possibile e provare a portare a casa punti", ha spiegato Tudor che poi si sofferma sul suo passato in bianconero. "Sono stati anni importanti, che mi hanno fatto crescere come uomo e come professionista, anche nella mia esperienza della scorsa stagione nello staff tecnico. Ora alleno il Verona e darò sempre il massimo per questo club", assicura l'ex difensore che elogia i suoi per il rendimento che stanno garantendo. "Faccio le mie valutazioni giorno per giorno, osservando il lavoro e la crescita della squadra. Siamo felici del nostro rendimento nelle ultime gare, siamo consapevoli delle nostre forze e siamo in fiducia – sottolinea Tudor -. I ragazzi si trovano bene tra loro, anche con chi è arrivato da poco, condividono la grande voglia di migliorarsi e crescere di settimana in settimana. Conosciamo le nostre qualità e cercheremo di farle emergere in campo". Come detto la classifica è incoraggiante. "Non la guardiamo, così come non pensiamo con ossessione al risultato da conquistare perché può diventare controproducente e creare ansia. Ai miei calciatori chiedo solo di preparare bene la gare, di curare i dettagli, di dare il massimo, sempre. Tutto il resto è una conseguenza". Domani ci sarà un alleato in più per mettere in crisi la Juventus, il fattore campo per l'Hellas è sempre stato storicamente importante grazie al popolo giallobù. "Percepisco una bellissima sinergia tra la squadra e i tifosi. Finalmente da qualche mese siamo tornati a giocare con il pubblico e il nostro ci motiva in ogni momento della gara, con un supporto incessante. Si è creata una bella sintonia con i nostri tifosi, e ne sono felice". Ultima battuta sull'infermeria. "Oggi capiremo se Ilic e Casale saranno a disposizione per la Juve", ha concluso Tudor. (ITALPRESS). ari/red 29-Ott-21 13:56

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Papa “Il vertice sul clima dia risposte efficaci”

Articolo successivo

Calcio: Pioli “Pressione? Vincere solo prossima gara, club forza milan”

0  0,00