Calcio: Xavi il prescelto, Barcellona lo aspetta fra una settimana

3 minuti di lettura

Il tecnico guiderà l'Al Sadd fino al 3 novembre, poi si libererà BARCELLONA (SPAGNA) (ITALPRESS) – La questione non è più chi ma quando. Xavi Hernandez, dopo aver guidato dal 1998 al 2015 il Barcellona a centrocampo, lo farà dalla panchina. E' lui il prescelto di Joan Laporta per sostituire l'esonerato Koeman ma restano alcuni ostacoli da superare. Il diretto interessato continua a dirsi "molto concentrato sull'Al Sadd", così ha ribadito ieri in conferenza stampa, ma nel frattempo sta già trattando col club qatariota per liberarsi. Xavi, infatti, è sotto contratto fino al 2023 e il Barcellona ha già messo in chiaro di non voler pagare alcun indennizzo, lasciando al tecnico il compito di trovare una soluzione. Tutto lascia pensare che lo sbarco di Xavi nella Ciudad Condal avverrà solo dopo la sfida di Champions fra Barcellona e Dinamo Kiev: l'Al Sadd vorrebbe infatti trattenerlo almeno fino al 3 novembre, quando c'è in programma lo scontro diretto in campionato con l'Al Duhail. A quel punto, si dicono sicuri i media catalani, il 41enne tecnico spagnolo, secondo per presenze nella storia blaugrana (767) dietro il solo Messi (778), tornerà al Barça per firmare un contratto fino al 2024 e debuttare il 6 novembre nella trasferta di Vigo contro il Celta. Fino ad allora sarà l'attuale allenatore del Barça B, Sergi Barjuan, a farsi carico della prima squadra. Poi comincerà l'era Xavi, con uno staff tecnico composto da persone in qualche modo legate al Camp Nou: i vice saranno il fratello Oscar e Sergio Alegre, quest'ultimo già passato dal settore giovanile del Barcellona. Preparatore atletico Ivan Torres, che ha lavorato anche al Leeds, all'Aek e all'Apoel, e gli analisti David Prats (ex Barça C) e Toni Lobo. A quello che sta succedendo a Barcellona guardano con interesse anche da Madrid: il terremoto scatenato dall'esonero di Koeman, secondo "As", toglierebbe una rivale importante al Real nella corsa a Paul Pogba ed Erling Haaland. Il loro agente, Mino Raiola, nonostantre l'ottimo rapporto con Laporta, vista la situazione non vedrebbe di buon occhio l'approdo in Catalogna dei suoi due assistiti. (ITALPRESS). glb/red 29-Ott-21 09:48

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Nuove Bmw K 1600, K 1600 GTL, K 1600 B e K 1600 Grand America

Articolo successivo

Il Pallone racconta – Il Milan a Roma, Napoli a Salerno

0  0,00