/

L’arte senza barriere, focus a Digitale Italia

1 minuto di lettura

Pagano (Ales SpA): attraverso la digitalizzazione l’arte diventa patrimonio universale

In che modo le tecnologie digitali possono contribuire a rendere l’arte patrimonio universale e fruibile da tutti, in qualsiasi parte del mondo? A Digitale Italia nuovo approfondimento legato ai temi della digitalizzazione con focus sull’accessibilità dei beni culturali. Ospiti del format web di Aidr, Francesco Pagano: Resp.le servizi informatici Ales spa – Consigliere Aidr e Matteo Brutti: Web project manager e Digital content specialist presso Città in Internet.  “L’universalità è il valore che sottende l’arte, come le tecnologie digitali – ha sottolineato nel corso del suo intervento Francesco Pagano. L’accessibilità diventa dunque indispensabile per rendere pienamente fruibile il patrimonio culturale. Le linee del PNRR vanno in questa direzione, dobbiamo essere in grado di raccogliere questa grande opportunità. “Le tecnologie digitali – ha sottolineato Matteo Brutti- consentono di superare ogni tipo di barriera. Offrire contenuti che siano davvero fruibili da chiunque, non è soltanto un obbligo, ma è una opportunità straordinaria di condivisione del sapere.”

Vedi la puntata quihttps://www.aidr.it/la-digitalizzazione-per-unarte-senza-barriere-video/

Ascolta la puntata qui https://www.aidr.it/la-digitalizzazione-per-unarte-senza-barriere-podcast/

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Tris del Napoli al Bologna, partenopei in vetta col Milan

Articolo successivo

Il velo dell’essenza: il dramma della SLA nell’esordio alla regia per l’attore Christian Catanzano

0  0,00