Lazio alla prova Atalanta, Sarri “In trasferta come in casa”

3 minuti di lettura

"Nelle gare esterne serve la stessa personalità che abbiamo all'Olimpico", dice il tecnico ROMA (ITALPRESS) – Maurizio Sarri torna a chiedere "continuità" alla sua Lazio e assicura: "Proveremo a centrare questo obiettivo da domani" a Bergamo contro l'Atalanta. L'aveva già chiesta dopo la vittoria nel derby, ma arrivò un pesante ko a Bologna. E lo stesso aveva fatto dopo il successo sull'Inter, prima del poker incassato a Verona. La Lazio, dopo l'1-0 nell'infrasettimanale con la Fiorentina, fa visita agli uomini di Gian Piero Gasperini nell'anticipo (ore 18:00, sabato) dell'undicesima giornata di Serie A per trovare quella continuità che manca e per archiviare quel mal di trasferta che vede i biancocelesti con soli quattro punti conquistati lontano da Roma. "Dobbiamo giocare come all'Olimpico, con lo stesso livello di personalità, attenzione e determinazione, cosa che non siamo riusciti a fare nelle ultime trasferte. Abbiamo pagato la minore intensità", ha detto in conferenza stampa Maurizio Sarri che deve ancora scegliere la formazione titolare. Due i dubbi principali: Marusic o Lazzari sulla destra e Basic o Luis Alberto nei tre di centrocampo. Sull'argomento Sarri taglia corto: "Devo ancora valutare le condizioni dei miei calciatori, ieri abbiamo svolto solo un lavoro di scarico", ammette prima di soffermarsi sulle seconde linee in un attacco che, con Zaccagni in infermeria, sembra sempre più affare esclusivo dei titolarissimi Felipe Anderson, Immobile e Pedro. Ma il tecnico spende parole importanti per le seconde linee, da Muriqi ("Si allena bene, può alternarsi con Immobile") ai giovanissimi Moro e Romero ("Sono interessanti ma non diamo loro troppe responsabilità"). Parole al miele da parte di Sarri anche per i prossimi avversari: "L'Atalanta è un esempio, ha uno stile di gioco ben preciso e viene costruita su queste caratteristiche. Noi però dobbiamo svolgere il nostro cammino che sarà diverso sotto il punto di vista tecnico". Un cammino che dipenderà tanto anche da un equilibrio che ancora non è stato raggiunto del tutto. La Lazio è la prima squadra in Serie A per km percorsi. Un dato che però non fa sorridere Sarri: "Tutta la squadra sta correndo troppo rispetto a quello che stiamo facendo. È un discorso di distanze e tempi. Lo stesso lavoro che stiamo svolgendo si può condurre con un dispendio energetico minore". Correre meno per correre meglio, Sarri lo chiede già da domani per trovare quella continuità che manca. (ITALPRESS). spf/ari/red 29-Ott-21 14:36

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calcio: Barça, Laporta “Xavi un amico ma ci sono anche altre opzioni”

Articolo successivo

Lavoro, primi 9 mesi denunce infortunio +8,1% ma morti in calo

0  0,00