Calcio: Serie B, terzo pari Pisa, vincono Brescia, Lecce e Frosinone

4 minuti di lettura

La formazione di D'Angelo non sa più vincere, le inseguitrici recuperano punti PALERMO (ITALPRESS) – Giornata intensa e con tante sorprese quella dell'undicesimo turno del campionato di Serie B. Terzo pareggio di fila per la capolista Pisa che all'Arena Garibaldi non va oltre l'1-1 contro l'Ascoli di Sottil. Nerazzurri di D'Angelo avanti al 24' con un bel tacco di Masucci, abile a sfruttare un perfetto assist di bomber Lucca, pari dei marchigiani su rigore di Dionisi (fallo di mano di Leverbe). Vittoria in extremis del Brescia di Inzaghi che piega per 1-0 il Benevento di Caserta al Vigorito con una rete di Tramoni all'88': svarione di Letizia, il centrocampista delle Rondinelle ne approfitta, scarta Glik e deposita in rete alle spalle di Manfredini. Brescia al secondo posto, a una lunghezza dalla vetta. Sorride e resta in scia (al terzo posto) per lottare per le prime posizioni anche il Lecce che al Via del Mare cala il tris contro il Cosenza. Il match si sblocca al 30' con un tiro da fuori di Strefezza, raddoppio giallorosso a pochi secondi dal termine del primo tempo con un colpo di testa di Coda. A inizio ripresa in gol anche Bjorkengren, al 67' accorcia il Cosenza con un mancino di Caso ma non basta. Cade tra le mura amiche, invece, la Reggina che al Granillo viene superata per 1-0 del Cittadella che porta così a casa tre punti pesanti grazie al tap-in di Vita al 13'. Gara intensa e piena di emozioni quella tra Frosinone e Crotone: prima il vantaggio della formazione del debuttante Marino, subentrato nei giorni scorsi all'esonerato Modesto, con un rigore di Maric al primo di recupero del primo tempo, un minuto esatto dopo il pareggio di Charpentier. Il match si decide però al 93' con Cicerelli che regala il successo ai ciociari di Grosso con un destro dal limite dell'area. Spettacolare pareggio per 2-2 tra Pordenone e Cremonese. Il match si sblocca al 20' con un colpo di testa di Camporese, poi il ribaltone della formazione di Pecchia con Zanimacchia e Strizzolo nel giro di due minuti (24' e 26'). Al 92' è però Zammarini a regalare alla squadra di Tedino un pareggio che sembrava esser insperato. Tre gol e match vivace al Mazza di Ferrara dove il Perugia si impone per 2-1. Umbri in vantaggio con un colpo di testa di Curado al 18', pari degli estensi sempre di testa con Mancosu al 26'. Proprio il fantasista spallino al 39', però, fallisce un penalty che pesa come un macigno perchè all'86' la squadra di Alvini trova il gol vittoria dagli undici metri con De Luca. Un tocco ravvicinato di Colpani permette al Monza di imporsi all'U-Power Stadium per 1-0 contro l'Alessandria, mentre il Como sfata il tabù del 'Liberati' e batte per la prima volta nella storia la Ternana. Decidono Vignali, con una splendida rasoiata, e La Gumina, abile in contropiede a siglare il gol del raddoppio. Nei minuti finali accorciano le Fere – che hanno fallito un rigore con Donnarumma sullo 0-0 – con Falletti ma non basta. Importante vittoria, sofferta, per 1-0 del Parma al Tardini contro un buon Vicenza. A decidere la sfida – con entrambe le squadra che hanno chiuso in dieci per i rossi a Brunetta e Di Pardo – un gol del polacco classe 2000 Benedyczak. La Serie B tornerà in campo già venerdì con l'anticipo tra Cosenza e Reggina, sabato e domenica il resto delle gare. (ITALPRESS). mra/glb/red 01-Nov-21 20:22

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Concorsi internazionali di Musica, premiati 3 giovani talenti italiani

Articolo successivo

Cop26, Draghi: “Mi aspetto che vada più in là dei risultati del G20”

0  0,00