Ecco il XV dell’Italrugby per la sfida agli All Blacks

4 minuti di lettura

Il ct Crowley all'esordio: "Focus sulla prestazione" ROMA (ITALPRESS) – Tempo di scelte. Il ct dell'Italrugby, Kieran Crowley, ha annunciato la formazione che sabato, alle 14 allo Stadio Olimpico di Roma affronterà la Nuova Zelanda nel primo incontro delle Autumn Nations Series. L'ex estremo degli All Blacks, alla prima apparizione sulla panchina azzurra, punta su un triangolo allargato inedito con Minozzi estremo e Mori e Ioane all'ala: per il numero 15 padovano degli Wasps si tratta di un ritorno sulla scena internazionale dopo quasi un anno di assenza. Coppia di centri di stampo Benetton formata da Brex e Zanon, mentre le chiavi della mediana saranno affidate per la sesta volta – dal primo minuto – a Garbisi e Varney. Insieme a Michele Lamaro, alla sua prima uscita ufficiale in campo da capitano, in terza linea troveranno spazio Sebastian Negri e Renato Giammarioli che a poco più di due anni di distanza, dopo il match contro l'Irlanda in preparazione della Coppa del Mondo 2019, ritrova la maglia Azzurra. Seconda linea inedita formata da Sisi e Fuser – la cui ultima presenza risale a tre anni fa proprio contro gli All Blacks allo Stadio Olimpico di Roma – mentre la prima linea sarà formata da Riccioni, Lucchesi e Fischetti. Pronti a subentrare dalla panchina Bigi, Nemer – esordiente – Ceccarelli, Cannone, Ruzza, Steyn, Braley, Canna. Italia e All Blacks tornano ad affrontarsi sul campo a tre anni esatti di distanza, quando sempre all'Olimpico i tuttineri, all'epoca campioni del Mondo in carica, superarono gli Azzurri per 3-66. Un anno più tardi, al Mondiale giappoonese, l'ultimo incontro in calendario per la Pool iridata non si è disputato a causa del tifone Hagibis. "In questi giorni abbiamo lavorato molto su vari aspetti del gioco curando nel dettaglio ogni aspetto – sottolinea Crowley – I ragazzi hanno mostrato un grande atteggiamento durante gli allenamenti mostrando tanta voglia di creare qualcosa di importante con questa maglia. Sabato il focus sarà incentrato sulla nostra prestazione proseguendo nel percorso volto alla creazione di una identità di squadra ben precisa". Questa la formazione che scenderà in campo: 15 Matteo Minozzi (Wasps Rugby, 22 caps); 14 Federico Mori (Bordeaux, 9 caps); 13 Juan Ignacio Brex (Benetton Rugby, 5 caps); 12 Marco Zanon (Benetton Rugby, 6 caps); 11 Montanna Ioane (Benetton Rugby, 6 caps); 10 Paolo Garbisi (Montpellier, 10 caps); 9 Stephen Varney (Gloucester Rugby 7 caps); 8 Renato Giammarioli (Zebre Parma, 4 caps); 7 Michele Lamaro (Benetton Rugby, 7 caps) – Capitano; 6 Sebastian Negri (Benetton Rugby, 33 caps); 5 David Sisi (Zebre Parma, 15 caps); 4 Marco Fuser (Newcastle Falcons, 33 caps); 3 Marco Riccioni (Saracens, 15 caps); 2 Gianmarco Lucchesi (Benetton Rugby, 6 caps); 1 Danilo Fischetti (Zebre Parma, 12 caps). In panchina: 16 Luca Bigi (Zebre Parma 37 caps), 17 Ivan Nemer (Benetton Ruby, Esordiente), 18 Pietro Ceccarelli (Brive, 14 caps), 19 Niccolò Cannone (Benetton Rugby, 13 caps), 20 Federico Ruzza (Benetton Rugby, 22 caps), 21 Abraham Steyn (Benetton Rugby, 44 caps), 22 Callum Braley (Benetton Rugby, 10 caps), 23 Carlo Canna (Zebre Parma, 52 caps). (ITALPRESS). glb/com 04-Nov-21 13:11

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Vaccino, Locatelli “Entro Natale al via per bambini tra 5 e 11 anni”

Articolo successivo

Sci alpino: Cdm. Confermato parallelo Lech/Zuers, dieci azzurri al via

0  0,00