Bologna corsaro, Sampdoria piegata 2-1

3 minuti di lettura

Primo successo esterno degli emiliani, terzo ko di fila per i liguri. GENOVA (ITALPRESS) – Il Bologna, versione corsara, espugna lo stadio Ferraris, 1-2 il finale di gara, e batte la Sampdoria, grazie alle reti messe a segno da Svanberg e Arnautovic nella seconda frazione di gioco (intervallate dal gol di Thorsby). Inizio di gara vibrante per i blucerchiati che, al 13', cercano la rete del vantaggio con Ekdal; Skorupski però non si lascia sorprendere e neutralizza il colpo di testa dello svedese. Un minuto dopo la squadra di D'Aversa ci riprova da fuori area con Askildsen ma la conclusione del centrocampista norvegese si infrange sul palo esterno della porta bolognese. Il Bologna prova a riorganizzarsi e, al 20', Barrow innesca in contropiede Arnautovic che in area sampdoriana deve arrendersi ad un Audero strepitoso nell'occasione. Il gol mancato regala fiducia all'undici di Mihajlovic che, un minuto dopo, sfiora nuovamente il gol: sugli sviluppi di un corner, Theate calcia a botta sicura da distanza ravvicinata ma il pallone finisce alto sopra la traversa. Scampato il pericolo, la Samp riprende a macinare gioco e, al 24', nell'ultima occasione da rete della prima frazione di gara, Caputo calcia angolato dal limite; il pallone è ben indirizzato ma Skorupski si supera e in tuffo salva lo 0-0 chiude la prima frazione di gara. Nella ripresa gli ospiti partono forte e, al 47', Soriano s'inventa un assist delzioso per Svanberg che, all'altezza del dischetto del calcio di rigore, calcia di prima intenzione per la rete dello 0-1. La Sampdoria fatica a reagire e, al 62', il Bologna prova ad approfittare della situazione con Barrow che, servito da Arnautovic, prova il tiro a giro ma Audero è reattivo e manda il pallone in angolo. Al 68', occasione da gol per i padroni di casa con Augello. Il terzino ligure controlla il pallone e in diagonale cerca la porta, ma il pallone finisce al lato di un soffio. La pressione offensiva dei padroni di casa mette in difficoltà gli ospiti che, al 77', subiscono la rete del momentaneo 1-1: punizione calciata da Candreva e sponda aerea di Yoshida per Thorsby che da pochi passi trova il gol in scivolata. I felsinei non restano a guardare e appena un minuto dopo Svanberg calcia un pallone verso l'area avversaria, Arnautovic si libera della marcatura di Augello e di testa sigla la rete dell' 1-2, che chiude il match. (ITALPRESS). gbn/pdm/red 07-Nov-21 17:07

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

L’Udinese torna a vincere dopo due mesi, 3-2 al Sassuolo

Articolo successivo

Cingolani “Transizione ecologica in tempi rapidi ma sostenibili”

0  0,00